RIVA E CERINI INCONTRANO LE FERROVIE. SPERANZE PER IL SOTTOPASSO
RFI disponibili a rivedere il raccordo a Y

Le Amministrazioni di Busto Arsizio e Castellanza hanno incontrato i vertici di R.F.I. a Roma per discutere del futuro del sottopasso di via Morelli e della realizzazione del raccordo a Y

Loretta Girola

Castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Durante la visita del 24 luglio alla stazione di Castellanza, il Sottosegretario di Stato a Infrastrutture e Trasporti Umberto Del Basso De Caro aveva promesso agli amministratori di Busto Arsizio e Castellanza che a breve avrebbe fissato un incontro a Roma con R.F.I., Rete Ferroviaria Italiana.
A riferirlo è stata la Prima Cittadina castellanzese durante l’ultima seduta del consiglio comunale, annunciando, in quell’occasione, che a breve si sarebbe recata a Roma per cercare di trovare una soluzione al problema del sottopasso di via Morelli.

Ecco perché nella giornata di martedì 1 agosto il sindaco Cerini, l’Assessore alle Opere Pubbliche di Busto Arsizio Alberto Riva, accompagnati dal Sottosegretario De Caro e dall’onorevole Maria Chiara Gadda, hanno incontrato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di R.F.I. Maurizio Gentile.
“L’incontro ha rappresentato un’occasione per valutare la documentazione, analizzare lo stato di fatto e fare alcune considerazioni sull’attuale progetto del raccordo a Y – ha sottolineato Cerini – e dopo aver dialogato con noi, il dottor Gentile ha espresso la disponibilità a rivedere la progettazione del raccordo a Y per vedere se è possibile trovare il modo per preservare il sottopasso di via Morelli. Questo permetterebbe di completare i lavori e di aprirlo finalmente al traffico, risolvendo in questo modo anche parte dei problemi legati alla sicurezza e al degrado che oggi interessano la stazione. Inoltre il collegamento è di primaria importanza non solo per i privati che devono raggiungere la stazione, ma anche per le aziende del territorio che in questo modo potrebbero operare nel migliore dei modi”.

“Di fronte a noi abbiamo trovato un interlocutore disponibile, che ci ha ascoltato e che si è dimostrato preparato e documentato sull’argomento – ha concluso l’Assessore Riva – e che ha compreso l’importanza di quella che è una reale esigenza per il territorio. Il dottor Gentile si è dimostrato disponibile a rivedere il progetto per cercare di salvaguardare quello che per Busto e Castellanza è un collegamento necessario, e ci ha dato appuntamento per settembre a revisione conclusa per capire insieme cosa sarà possibile fare.
Quest’incontro ha dimostrato che la cooperazione tra comuni e la tenacia possono portare a risultati insperati, ed anche per questo vogliamo ringraziare il Sottosegretario di Stato  e l’Ononorevole Gadda il cui supporto e la cui vicinanza sono fondamentali per la soluzione di questo annoso problema”.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA