“anche la collaborazione dei cittadini risulta fondamentale”
Riorganizzazione del servizio raccolta foglie

Più lavoratori impegnati e interventi ad hoc nei giorni di pioggia nelle zone maggiormente sensibili

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

AGESP S.p.A. informa che, al fine di poter rendere alla cittadinanza un servizio efficace ed efficiente, in riferimento alla raccolta delle foglie, l’attività in questione è stata riorganizzata a livello operativo. Come noto le foglie cadute su strade e marciapiedi, soprattutto se bagnate, possono costituire un pericolo per i passanti e rendere scivoloso il suolo; se non rimosse, inoltre, possono ostruire le caditoie ed impedire il deflusso delle acque nel sistema fognario, pertanto risulta fondamentale fronteggiare al meglio questa criticità che, negli ultimi anni e con particolare incisività proprio quest’autunno, sta assumendo caratteristiche diverse rispetto al passato, in considerazione delle variazioni climatiche in atto caratterizzate da un protrarsi della stagione estiva molto oltre i mesi di pertinenza.

Il consueto servizio di raccolta delle foglie, facente parte delle attività specifiche di spazzamento delle strade gestite da AGESP S.p.A., veniva storicamente svolto con cadenza stagionale, nel periodo autunnale (settembre-dicembre), interessando vie, piazze e viali alberati di tutte le zone cittadine, con la sola eccezione del centro storico, privo di alberature, con una combinazione logistica di spazzamento manuale e spazzamento meccanizzato, oltre all’ausilio di soffiatori a spalla. Quest’anno, per ottimizzare la resa delle operazioni di raccolta delle foglie cadute, tenendo in debita considerazione anche le nuove variabili, sono state introdotte, nell’impalcatura ordinaria del servizio, alcune specifiche azioni: è stata operata una variazione dei turni di lavoro, prevedendo anche la copertura in orario pomeridiano; per fronteggiare al meglio il picco di lavoro saranno dedicate temporaneamente a questa attività due nuove risorse ingaggiate dal settore, poi dedicate ad altre attività; è stata posta particolare attenzione alle differenze di caducità delle varie specie di piante presenti in città, in modo da poter presidiare con maggior efficacia le singole zone; è stata inserita nel “piano foglie” la previsione di interventi ad hoc nei giorni di pioggia presso le zone maggiormente sensibili.

“Confermando che la scrivente società opera quotidianamente in un’ottica di miglioramento del servizio orientato a standard qualitativi di elevata soddisfazione dell’utenza e di massima attenzione al decoro della città, volendo anche tenere in considerazione che il fenomeno della caduta delle foglie, nel periodo autunnale, costituisce una criticità continua e quindi non presidiabile contemporaneamente in tutta la città, si ritiene opportuno ricordare che anche la collaborazione dei cittadini risulta fondamentale ed auspicabile: un valido contributo deriverebbe, infatti, da una regolare potatura, da parte dei privati, degli alberi dei propri giardini e dalla raccolta delle foglie cadute sulle strade, così come da un’ordinaria pulizia dei tratti di marciapiedi antistanti le singole abitazioni da parte dei frontisti… buone consuetudini del passato, che si vanno purtroppo progressivamente perdendo e che sarebbe, invece, importante riattualizzare.

In ultimo si conferma l’obiettivo principale del progetto perseguito dall’Amministratore Unico della società, Giampiero Reguzzoni, che coincide con il fornire un riscontro positivo rispetto alle esigenze della cittadinanza: è da considerare, infatti, che la problematica in evidenza, seppur possa erroneamente apparire una questione di rilevanza relativa, nella realtà riveste un ruolo di consistente importanza e, soprattutto, a livello di percezione da parte dell’utenza assume carattere di estremo rilievo”.

Copyright @2019