IN COLLABORAZIONE CON FAMIGLIA BUSTOCCA E WIKIMEDIA ITALIA
Riparte il concorso Wiki Loves. Si fotografa “il bello di vivere a Busto”

Un premio speciale alla migliore fotografia che ritrae il Santuario di Santa Maria. Si potranno immortalare anche i momenti più belli della vita cittadina, caricando le immagini sui principali social network con l’hashtag #ilbellodivivereabusto

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Wiki Loves Busto Arsizio lancia una nuova sfida per tutti gli appassionati di fotografia.

Prende il via la quarta edizione locale del concorso fotografico più grande al mondo “Wiki Loves Monuments”, promosso dalla Famiglia Bustocca in collaborazione con Wikimedia Italia. Basta armarsi di macchina fotografica e immortalare uno o più monumenti della città. Ma sono molte le novità relative a questa edizione, presentate dal Regiù della Famiglia Bustocca Silvio Accomando, insieme a Chiara Massazza, al coordinatore nazionale Wiki Loves Monuments, Cristian Cenci e a Dario Crespi, consigliere della Famiglia Bustocca.

Innanzitutto, annunciano il sindaco Emanuele Antonelli e l’assessore alla cultura Paola Magugliani, ci sarà un premio speciale per la città di Busto Arsizio, alla migliore fotografia che ritrae il Santuario di Santa Maria di Piazza, in omaggio al 500esimo anniversario celebrato quest’anno.

Inoltre, una parte speciale del concorso è dedicata  al tema “#ilbellodivivereabusto”, si potranno fotografare i momenti più belli della vita cittadina, caricando le immagini con questo hashtag sui principali social network. Una giuria popolare selezionerà, mediante l’uso dei like, le foto vincitrici.

“Abbiamo voluto allargare sempre di più la partecipazione al concorso, coinvolgendo il mondo dei social, in particolare i gruppi dedicati alla città che sono molto attivi e possono dare un bel contributo”, ha sottolineato Accomando.

Le fotografie che l’anno scorso hanno partecipato al concorso nazionale sono state più di 20mila, un decimo provenienti dalla Lombardia; a Busto sono state caricate ben 425 foto: “Ѐ un esempio virtuoso”, ha sottolineato Cenci, coordinatore nazionale di Wiki Loves.

La terza novità di quest’anno sarà la giuria, squisitamente tecnica, composta da fotografi professionisti e di fama che sceglieranno le foto vincitrici del concorso bustocco e lombardo. Quest’anno il numero di edifici fotografabili è aumentato, grazie a parrocchie e privati che hanno “liberato” numerosi monumenti , salendo così a quota 73, otto dei quali inseriti per la prima volta nella lista.

La Famiglia Bustocca ha ringraziato i numerosi partner, a partire da Associazione Fotografica 35mm e Circolo Fotografico Bustese, che hanno contribuito alla composizione della giuria e da anni partecipano attivamente al progetto. Le foto potranno essere caricate su Wikimedia Commons durante tutto il mese di settembre. Per visionare il regolamento del concorso si può consultare il sito della Famiglia Bustocca.

Copyright @2017