SERIE C - VI GIORNATA
Pro Patria-Pro Vercelli: 0-1. Per i tigrotti poker di sconfitte

Un eurogol di Germano al 20' decide il derby delle Pro, con i bustocchi che incappano nella quarta battuta d'arresto consecutiva nonostante una prova generosa. Mister Javorcic: "Ci tireremo fuori"

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella seconda tappa del trittico piemontese (mercoledì 17, ore 20.30, trasferta al “Piola” di Novara per il turno infrasettimanale) la Pro Patria esce sconfitta di misura allo “Speroni” per mano della Pro Vercelli, in grado di capitalizzare l’eurogol realizzato al 20′ da Germano.

Nel primo tempo, dopo due contatti dubbi in area vercellese ai danni di Pedone, intervallati dal colpo di testa a fil di palo di Fietta (poi sostituito da Colombo per un affaticamento muscolare), le bianche casacche piemontesi sbloccano il risultato al 20′ con Germano che, da fuori area, scocca un tiro imparabile che si infila all’incrocio dei pali. All’intervallo sullo 0-1, nonostante una punizione fuori d’un niente di Santana, nella ripresa – con Gazo e Di Sabato subito in campo – la Pro di Busto – dopo un sospetto tocco di petto-braccio in area ospite – si riversa generosamente in avanti senza però riuscire pungere (punizione di poco alta di Santana). Nel finale, con Javorcic che si affida a quattro punte (con l’ingresso di Le Noci e Gucci), con Mal che si divora in contropiede il bis e con Mastroianni che cerca il rigore, il risultato non cambia: per la Pro Patria è la quarta sconfitta consecutiva, per la Pro Vercelli la terza vittoria di fila.

Nel post partita, con gli ultras che rumoreggiano all’esterno degli spogliatoi, mister Javorcic commenta così in sala stampa il risultato: “La sconfitta pesa, è innegabile, ma io sono sicuro che ci tireremo fuori perché le prestazioni ci sono, la squadra è compatta e unita e in campo ci ha messo cuore. E’ un momento particolare, ma non dobbiamo mollare: questa fase di difficoltà ci aiuterà a diventare una squadra forte”.

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” soleggiato, con il terreno di gioco quasi interamente debellato dal lombrico killer e con l’erba rasata a cerchi concentrici, la Pro Patria presenta una novità sostanziale nell’undici di partenza: Fietta titolare; per il resto tutto da copione con Santana a fare coppia in attacco con Mastroianni. Un centinaio di tifosi al seguito delle bianche casacche vercellesi, nell’occasione in maglia rossa
00′ – Calcio d’inizio: tigrotti finalmente in biancoblù
00′ – Bertoni in campo con una vistosa fasciatura al capo
02′ – Bella iniziativa biancoblù conclusa da fuori da Galli: debole e centrale
03′ – Contatto dubbio in area fra Mammarella e Pedone, con il tigrotto che va a terra
o3′ – L’arbitro lascia proseguire, ma le proteste bustocche si fanno sentire
08′ – Attimi di paura in campo con Mammarella che sembra cadere a terra senza sensi
10′ – Schema su angolo per il tiro a volo di Germano: mangano blocca
12′ – Sulla punizione cross di Bertoni, il colpo di testa di Fietta sfiora l’incrocio
13′ – Sugli sviluppi di un tiro ribattuto da Santana, altro contatto dubbio in area vercellese
13′ – La spallata di mestiere che mette fuori tempo Pedone tigrotto è  comunque evidente
16′ – Azzi cade in area: l’arbitro opta per la simulazione con tanto di ammonizione
20′ GOL PRO VERCELLI – Da fuori area Germano trova in diagonale l’incrocio dei pali
20′ – Eurogol al termine di una bella azione in velocità
22′ – Primo cambio per Javorcic: fuori Fietta (affaticamento muscolare), dentro Colombo
27′ – Occasione Pro: la punizione dal limite di Santana sfiora il palo
32′ – Brividi per la sbilanciata difesa bustocca con il lob-cross di Morra deviato in angolo
37′ – Mastroianni conclude debolmente
47′ – Dopo 2′ di recupero squadre negli spogliatoi: all’intervallo decide un eurogol di Germano. Parziale severo per i tigrotti, vicini al gol con Fietta e Santana.

SECONDO TEMPO
Due cambi per Javorcic: dentro Gazo (per Bertoni) e l’ex Disabato (per Pedone). nella Pro Vercelli dentro Comi
00′ – Ripartiti
04′ – Mammarella su punizione: Mangano ci mette i guantoni
07′ – Sull’aggancio in corsa di Disabato, il difensore vercellese sembra toccarla col braccio misto petto
07′ – Proteste biancoblù, ma anche stavolta per l’arbitro non è rigore
13′ – Direttamente da una rimessa laterale, Comi colpisce di testa
15′ – L’addetto stampa Ramella (un lusso) ci comunica il dato degli spettatori 1175 e dell’incasso 10600 euro
21′ – Santana dal limite: palla di poco sopra la traversa
25′ – Sul tiro di Disabato, sporcato da un difensore, la palla per poco non inganna Nobile
26′ – Sul susseguente angolo, Battistini ci prova di testa
31′ – Ultimi due cambi per Javorcic: dentro Gucci (Galli) e Le Noci (Mora)
31′ – Pro praticamente a 4 punte
36′  – Mastroianni, strattonato al limite dell’area, si lascia cadere in area
36′ – Per l’arbitro è sempre tutto regolare
41′ – In contropiede Mal si divora il bis, calciando addosso a Mangano, bravo a restare in piedi
49′ – Dopo 4′ di recupero, il triplice fischio finale sancisce la quarta sconfitta consecutiva della Pro Patria, superata a domicilio da una cinica Pro Vercelli, capace di centrare la terza vittoria consecutiva.

LE PAGELLE
PRO PATRIA: Mangano 6; Molnar 6, Battistini 6, Lombardoni 6.5; Mora 5, Fietta sv, Bertoni 5.5, Pedone 5.5, Galli 5.5; Santana 7, Mastroianni 6.5 Disabato 6.5, Gucci sv, Le Noci sv, Gazo sv. Allenatore: Javorcic 6.

IL TABELLINO
Pro Patria-Pro Vercelli: 0-1 (0-1)
Marcatore: Germano (PV) al 20’pt
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 4 Battistini, 18 Lombardoni; 20 Mora (32′ s.t. 10 Le Noci), 16 Fietta (23′ p.t. 21 Colombo), 14 Bertoni (1′ s.t. 13 Gazo), 24 Pedone (1′ p.t. 8 Di Sabato), 3 Galli (32′ s.t. 9 Gucci); 17 Mastroianni, 11 Santana. A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 7 Pllumbaj, 15 Boffelli, 23 Ghioldi, 25 Sane. All. Javorcic.
PRO VERCELLI (4-2-3-1): 22 Nobile; 2 Berra, 28 Crescenzi, 13 Milesi, 3 Mammarella; 8 Germano, 14 Bellemo; 27 Azzi (23′ s.t. 31 De Marino), 6 Da Silva (18′ s.t. 4 Sangiorgi), 11 Leonardo Gatto (1′ s.t. 9 Comi); 32 Morra (33′ s.t. 19 Mal). A disposizione: 1 Moschin, 5 Tedeschi, 7 Cavalieri, 10 Massimiliano Gatto, 24 Grillo, 29 Iezzi, 30 Foglia.
ARBITRO: Luca Angelucci di Foligno (Micalizzi della Sezione di Palermo e Licari della Sezione di Marsala).
NOTE – Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori 1200ca. Ammoniti: Azzi, Gatti, Melesi (PRV); Di Sabato (PP). Calci d’angolo: Angoli: 4-3. Minuti di recupero: pt 2′, st 4′.

RISULTATI
Domenica 14 ottobre: Arzachena-Juventus U23: 1-0, Cuneo-Olbia: 1-0, Pistoiese-Pisa: 0-2, Carrarese-Novara: 4-2; Alessandria-Robur Siena: 1-1, Pro Patria-Pro Vercelli: 0-1; Albissola-Piacenza: 1-1.
Lunedì 15 ottobre: Gozzano-Lucchese: 1-1; Arezzo-Pontedera: 2-0
(Pro Piacenza-Virtus Entella: gara sospesa fino a data da determinarsi)

CLASSIFICA
13 Carrarese; 11 Arezzo; 10 Piacenza e Pro Piacenza; 9 Pro Vercelli; 8 Pisa; 7 Juventus U23, Lucchese e Pontedera;
6 Alessandria, Arzachena e Olbia; 5 Cuneo; 4 Novara; 3 PRO PATRIA, Gozzano Robur Siena e Virtus Entella;  2 Pistoiese;  1 Albissola.

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Mercoledì 17 ottobre (ore 20.30): Novara-Pro Patria
Domenica 21 ottobre (ore 16.30): Pro Patria-Piacenza
Domenica 28 ottobre (ore 20.30): Albissola-Pro Patria (a Chiavari)

 

Fotoservizio Pro Patria-Pro Vercelli a cura di Giovanni Garavaglia

Copyright @2018