AL TENNIS CLUB DI GALLARATE
Il Rotary Club presenta il documentario su Domenico Agusta

Realizzato nell'ambito del progetto di libreria digitale, promosso dal Rotary Club, il documentario dedicato all'imprenditore aeronautico Domenica Agusta. A settembre, saranno presentati i lavori su Augusto Marinoni, cultore del Genio di Leonardo Da Vinci, e Benigno Airoldi, banchiere mecenate

Silvia Bellezza

GALLARATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

All’imprenditore aeronautico Domenico Agusta, il Rotary Club Busto Gallarate Legnano La Malpensa ha dedicato il primo documentario nell’ambito del progetto di libreria digitale, “A spasso con le stelle” (titolo del primo blocco di tre documentari), presentato ieri al Tennis Club di Gallarate. Il lavoro è stato realizzato dal Socio del Rotary Club Pierpaolo Ponzone.

Si tratta di un progetto nato nell’anno rotariano 2018/2019 su impulso del past president Piero Anzini, con l’obiettivo di conservare la memoria di quei soci che, a partire dall’anno di fondazione del Club, hanno portato un contributo importante in termini di benessere, conoscenza e crescita sociale.

La presentazione si è aperta con l’intervento dell’attuale presidente del Rotary, Filippo Crivelli, che ha dedicato un pensiero alla scomparsa del senatore e sette volte sindaco, Gian Pietro Rossi affidandone un breve ricordo al presidente della Provincia di Varese e sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli. Presenti anche Giuseppe Orsi, amministratore delegato della Fondazione Ernesto Pellegrini onlus, ma anche, per tantissimi anni, top manager e amministratore di Agusta Westland, ed Enrico Sironi, dipendente seniores di MV Agusta e di Agusta Westland, che lavorò con Domenico Agusta ed è uno degli intervistati nel video dedicato proprio al “Patron”.

Il Presidente Antonelli ha apprezzato l’operazione culturale ed il video racconto di Domenico Agusta, mentre l’ingegner Orsi, dopo i complimenti per il documentario, ha  regalato ai presenti un breve ricordo personale di Corrado Agusta (fratello di Domenico) che si occupava del settore vendite in azienda. Il flash ha come sfondo il deserto dell’Africa settentrionale dove Corrado Agusta accettò, nel corso di una trattativa commerciale, un passaggio in auto di 5 ore a bordo di una Fiat 500, senza aria condizionata, guidata da un fidato consigliere dell’allora presidente dell’Egitto Anwar al-Sadat. Corrado Agusta “non battè ciglio” e affrontò con filosofia e sacrificio il viaggio in 500 nel deserto.

Con una libreria digitale, spiegano i soci del Rotary Club “La Malpensa” “abbiamo voluto dare, soprattutto ai soci più giovani e ai visitatori esterni del sito, la possibilità di conoscere meglio la nostra storia e non dimenticarla, attraverso strumenti come i video ed il web, di facile fruizione”.

Oltre a Domenico Agusta, a settembre, saranno presentati i lavori su Augusto Marinoni, cultore del Genio di Leonardo Da Vinci, e Benigno Airoldi, banchiere mecenate.

 

Copyright @2019