Al Bar del “Gerbone”
Ruba 120 euro in monetine, colto in flagrante e arrestato

Alle due della notte tra giovedì e venerdì 13 marzo, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Busto Arsizio hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato un 35enne pregiudicato

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Alle due della notte tra giovedì e venerdì 13 marzo, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Busto Arsizio hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato un 35enne pregiudicato.

I militari sono intervenuti per un furto in atto presso il bar sito all’interno del centro sportivo il “Gerbone” di Olgiate Olona, furto segnalato dal sistema di allarme. Giunti dopo pochi istanti, i carabinieri hanno notato come l’intero centro sportivo fosse completamente “avvolto” nel buio. Ritenendo che potesse essere controproducente entrare in quel sito con le torce, considerato che il ladro avrebbe potuto avvedersi del loro arrivo e fuggire nella folta vegetazione circostante, i militari hanno pensato di simulare un controllo esterno, allontanandosi di qualche decina di metri con la vettura di servizio.

In realtà i due carabinieri sono scesi dal mezzo, ponendosi all’esterno del centro sportivo, al buio, in attesa dell’uscita del malvivente. Sono stati sufficienti pochi istanti di attesa ed il ladro è stato bloccato mentre tentava di allontanarsi dall’esercizio pubblico appena svaligiato.

Dall’interno di una cassetta del bar, dove era entrato forzando una porta laterale, aveva asportato la somma contante complessiva di 120 euro, tutta in monete. La perquisizione personale ha permesso di rinvenire numerosi arnesi da scasso custoditi nelle tasche del giubbino: pinza, martello e cacciaviti. 

L’uomo è stato anche denunciato per la violazione del decreto sul Coronavirus, non sussistendo, ovviamente, alcuna giustificazione circa la sua presenza in loco.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA