Editoriale
28 aprile 2017

A volte i bambini ci stupiscono per la loro intraprendenza. I bambini sono sinceri e fanno nulla per ottenere “qualcosa” per speculazione o per piaggeria. I bambini ci insegnano ad essere leali, a far nulla per convenienza e ad amare con la semplicità del cuore…

26 aprile 2017
Sono stato presente a “Tempo di Libri”

Essere annoverato fra i circa 2.000 scrittori (italiani e stranieri) presenti a “Tempo di Libri” a Milano, mi ha molto gratificato…

24 aprile 2017
FRASI BUSTOCCHE

Modi di dire ed espressioni bustocche che lasciano intendere il modo di ragionare di una volta. Ora è tempo di crescere…

20 aprile 2017
Fiabe raccontate

I bimbi, ma pure i ragazzi grandicelli, stavano ad ascoltare. Ci mettevano lo stupore in quel dialogo di sentimento che si sprigionava fra generazioni. Ed era un bel vedere

18 aprile 2017
Oltre 1.600 le copie vendute di “VOLARE”

Milleseicento persone hanno in mano il mio libro. Che dire? Mi sono piaciute soprattutto le critiche. La gente legge ma non si limita a recepire il “messaggio” dell’autore

14 aprile 2017
Siamo maestri in questo

Noi (inteso come Paese) ce la mettiamo tutta per complicare gli affari semplici. Ѐ un “vizio politico e di chi crede di saperla lunga” che la gente recepisce ma non capisce…

12 aprile 2017
Si “usa” ancora la solidarietà?

Un guizzo del tempo. La mente rincorre i ricordi. Che affiorano adagio, senza far male. Solo per non dimenticare, ma pure per osservare come cambia la vita… come sono cambiate le persone

10 aprile 2017
I rifiuti chiamiamoli risorse

Un esperto del settore ha sentenziato che “non esistono rifiuti, ma resti di utilizzo o di lavorazione: quindi chiamiamoli risorse”. Giustappunto. Anche in virtù del famoso detto “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”…

7 aprile 2017
Due semplici gesti che significano molto

Per chi non sapesse, i ragazzi che frequentano le Scuole Materne, Elementari e Medie a Busto Arsizio sono circa diecimila. Ebbene, tutti riceveranno per Pasqua “Tepy… una favola vera”…

3 aprile 2017
Il Comune non può derogare

Tutti, all’approccio del “che fare?”, hanno la ricetta in tasca. Unica negatività a cui nessuno (o quasi) tiene conto è la “copertura” dei costi…

31 marzo 2017
Dal bilancio comunale alla vita comune

Tutti hanno in tasca la giusta decisione per far quadrare il bilancio del Comune, ma nessuno riconosce agli altri la collaborazione necessaria. Che si vuole?

29 marzo 2017
"Volare": un motivo in più per sentirsi protagonista

Busto è così: preferisce perdere da sola. Ѐ una città vera, solida, solita, magari pure dura e “blasfema”, ma in quanto a “lotta” non è seconda a nessuna…

27 marzo 2017
CRITICA COSTRUTTIVA

Quel che non ci va è la critica “a prescindere” senza il minimo sforzo. Solo per “sparare a zero” sugli addetti ai lavori, senza pensarci su troppo. Con lo scopo di apparire e non di formulare una critica costruttiva…

24 marzo 2017
Le diversità tra ieri e oggi

Le beghe da cortile nei caseggiati “ruspanti” c’erano ogni giorno. Per futili motivi, ovvio. Tuttavia, il bagliore dell’arrabbiatura si frantumava di lì a poco tempo. Oggi? Come ci si comporta?…

21 marzo 2017
UNA GIORNATA SPECIALE: SABATO 25 MARZO

Sabato 25 marzo si concretizzeranno due eventi. C’è bisogno di entusiasmo, di passione e di positività. E noi (voi e noi) ne siamo artefici, capaci e convinti…

20 marzo 2017
VALUTARE COME LA PENSANO LE PERSONE

Sospetti: sotto le panchine rotte dei parchi, dentro le bottiglie vuote sparse qua e là dopo una notte incolore, dentro una città deserta. Sospetti per le vetture sigillate, con la paura di perderle o di trovarle rotte o ammaccate…

17 marzo 2017
SERVIREBBE UN OCCHIO ATTENTO

Non se ne può più. A furia di fagocitare i nostri anziani con le nostre paure, va a finire che si sta tutti male. Eppure, il pericolo c’è…

15 marzo 2017
OGGI È IL GIORNO

Se fossi Maggioranza… se fossi Opposizione… se contasse qualcosa il Cittadino! Tre argomenti, un solo obiettivo: tutela del Cittadino, con annessi e connessi

10 marzo 2017
NUOVO LOOK

“Sfoglia” il nostro giornale e cerca adagio le migliorie, i “tocchi di luce” con cui abbiamo tentato di valorizzare il nostro lavoro.

27 febbraio 2017

Il problema per Busto Arsizio viene quasi a noia, ma il recente appunto del mio amico Alfredo Solbiati (ùl Pineta) sulla “differenziata” con annesso kit, mi induce a riprendere la discussione… che non è un “litigio”, ma si tratta di… lungimiranza nei rapporti fra Amministrazione Pubblica e Cittadino. Il che comporta costi, servizi, tasse e… ecologia. Alfredo “ce l’ha” con la Tari che aumenta e coi “costi che riducono le uscite”…

25 febbraio 2017

Il “diavolo non è mai più brutto di come lo si dipinge”. A volte – poi – ci si rende conto di certe “paure” che vanno a finire come la famosa “tempesta dentro un bicchier d’acqua”. Motivo? La cosiddetta “settimana a tolleranza zero” promossa dall’Assessore alla Sicurezza, Max Rogora con l’assenso del Sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli. I “numeri” dell’operazione nemmeno li commentiamo. Tuttavia, qualche riflessione, la meritano…

23 febbraio 2017

Avevano ragione i nostri vecchi: “Natàl al sù, Carnevàl al foegu” (Natale al sole, Carnevale al fuoco). Chiaro e giusto il detto che si può commentare con “a Natale si è avuto la temperatura mite, c’era il sole, in agguato si mostrava la primavera e tutto avrebbe dovuto far presagire la fine del freddo e del cattivo tempo, poi… poi la Natura ha fatto il suo corso ed eccoci a Carnevale con le sue avvisaglie che dicono e che catechizzano… il freddo pungente c’è, l’inverno non è finito e c’è bisogno di caldo o almeno di tepore…

21 febbraio 2017

Eccomi col Dialetto Bustocco. Anche per mantenere una promessa fatta al mio amico Orazio Tallarida “Bustocco ad honorem” e (spero) di far piacere anche ad un altro amico (Giorgio Colombo, confidenzialmente conosciuto come Giorgetto) che legge solo Prévert, Shakespeare, Proust e… autori mondiali che poco o nulla hanno a che fare col Dialetto di Busto Arsizio…

18 febbraio 2017

A sentire la gente “c’è d’aver paura” e si riferisce al lavoro della Polizia Locale di Busto Arsizio. A sentire l’Assessore Max Rogora o il Comandante della Polizia Locale, Dr. Claudio Vegetti “non pensavamo tante inadempienze” c’è d’avere stupore… tanto stupore. C’è che il controllo a tappeto dei Tutori dell’Ordine ha prodotto frutti insperati…

16 febbraio 2017

San Valentino è passato. Ne parliamo adesso, senza sussulti, senza enfasi, senza eccessi. Ne sottolineiamo la data (14 febbraio) solo per… cronologia di tempo. Tuttavia, a noi interessa parlarne, un po’ per avere sottomano il “termometro” passionale e un altro po’ per guardare in giro come va l’economia. Sotto l’aspetto passionale chi ha goduto di più per la “solennità” appartiene alle categorie dei fioristi, gioiellieri…

13 febbraio 2017

Cominciamo dal cuore. Inteso come organo “pensante” e non solo quale organo pulsante. Ce n’è bisogno e non si può sottacerne. Sabato 18 febbraio con inizio alle ore 14.00 presso la Sala Tramogge ai Molini Marzoli di viale Cadorna a Busto Arsizio andrà “in onda” un Convegno importantissimo a cui chiediamo di partecipare soprattutto agli uomini, affinché – del problema – se ne facciano una ragione.

11 febbraio 2017

Ce l’ho coi moralisti. Adesso va di moda la… castrazione da applicare una volta a “questo” e una volta a “quello” e si perde di vista il contenuto del problema. Vediamo allora di stabilire dove arriva la provocazione e dove va a finire la Giustizia. Vero che nessuno deve farsi giustizia da solo, ma è pur vero che certe atrocità non possono passare sotto traccia…

8 febbraio 2017

Provaci Busto. Vai in avanscoperta e… provaci. Ti accorgerai che dall’opera buona si arriva all’affare. Che non è poi male. Si dice – soprattutto a Busto Arsizio – che ha sempre successo il primo, la novità, mentre tutti gli altri diventano “palliativi” o volgari imitazioni. Te lo dico ancora, provaci. A far che?…

6 febbraio 2017

A volte il cuore di Busto sembra andare in frantumi. Troppe parole a vanvera e troppi lati oscuri che abbisognano… luce. Eppure, si fa, si opera, si… briga (come si diceva una volta), ma le “cose” da fare sono tante, richiedono tempo (ma soprattutto soldi) e un preciso programma di attuazione. Accenniamo alcuni problemi per sommi capi che tuttavia vanno approfonditi. Nessuna “bacchetta magica”, ma sostanzialmente programmazione.

3 febbraio 2017

L’eco di voci antiche è arrivata puntuale, quasi in maniera sublime. Di certo, le “cornacchie” o i “corvi” non sono mancati, ma la maggioranza delle voci ha manifestato solidarietà e spirito di corpo. Diciamolo pure: le “pacche sulle spalle” non sono mancate e, come si usa, devono sempre essere gli altri a prendere posizione e non ciascuno che si sente attratto da un “valore”, una tradizione, un “qualcosa” da cucirsi sul cuore…

31 gennaio 2017

Il 31 gennaio è l’ultimo “giorno della merla” e il 3 febbraio si festeggia San Biagio. Anche qui, due “scadenze storiche” per Busto Arsizio e Territorio circostante. Sui “tre giorni” aleggiano storie e panzanighe di ogni specie. Chi la racconta in un modo. Chi la racconta in un altro. So che la “merla” vagava per la campagna e il freddo era tremendamente pungente…

29 gennaio 2017

Ho sottomano tre frasi che da tempo non utilizzo più. La mente s’è appoggiata al cuore e d’acchito le frasi mi sono balzate a portata di penna. “A podu nòn” che letteralmente fa “non posso”. La usavano soprattutto i commercianti…

27 gennaio 2017

Riprendo due argomenti già trattati, visto che su Facebook me li hanno sollecitati. Evidentemente costoro sono nuovi lettori e ben volentieri riprendo il discorso, anche per suscitarne un dibattito che arrivi al cuore dei nostri Amministratori Pubblici. Dunque: “raccolta rifiuti”… equità nel pagamento delle Tasse. Sulla raccolta differenziata dei rifiuti bisognerebbe tener conto degli insegnamenti dei nostri vecchi. Ciascun Cittadino può curare al meglio il proprio stile di vita…

24 gennaio 2017

La Gioeubia, quest’anno, si festeggia il 26 gennaio (ultimo giovedì del mese).Diciamolo subito. Non è la Gioeubia odierna, quella d’un tempo che fu. E nemmeno la “festa” che si manifestava in momenti non proprio moderni. Sono poche le persone che “trattano” la Gioeubia nel verso giusto o che rispettano appieno le Tradizioni. Non vogliamo certo tracciare le differenze, qui. Ogni tradizione va rispettata…

21 gennaio 2017

Ci siamo! Il 2017 mi porterà a importanti decisioni. Giugno e Dicembre avranno scolpiti due momenti che potrebbero cambiarmi la vita, ma pure segnare una precisa tappa o un epilogo su ciò che mi riguarda. Sono disponibile a farmi da parte per “salvare” il Giornale. Chi volesse avere un Organo di Stampa “Libero e Indipendente”, come lo è stato per 37 anni, può farsi avanti. Il Giornale è in vendita ed è in vendita pure la mia Direzione…

19 gennaio 2017

Monotonia di fuochi fatui. Cambia nulla (o quasi). La gente (a volte) non è attenta al mondo che cambia. Crede nei sotterfugi del tempo, nei “sentito dire”, in giaculatorie lamentose (e fastidiose) dirette a chi non ci sta a cambiare, ma vorrebbe farlo. Busto, a volte è così. Imprime uno scatto d’intenti, poi si fossilizza su credenze ataviche. Busto è moderna. Lo diventa quando ha uno scatto…

16 gennaio 2017

Ci vuol poco per cominciar bene l’anno: magari “n’a gùta da rusàa” (una goccia di rugiada) presa a prestito da un “cuore buono” tal è Angelo Azzimonti per via di sue poesie delicate, sublimi, carezzevoli e pure miti. Siamo a gennaio, quindi “Genàr”. Dice così: Gennaio vestito di bianco è il primo di dodici mesi: brillano tutte le siepi, d’argento al pallido sole…

13 gennaio 2017

Altra interessante lettera che il signor Mauro Seppi ci invia in Redazione che riguarda un tratto particolare della via Formazza in Busto Arsizio. Leggiamola, poi la commenteremo. Merita una profonda analisi del problema e qualche osservazione, affinché si possa migliorare la viabilità del luogo e soprattutto tutelare appieno la Sicurezza delle persone…

10 gennaio 2017

Ci trovo nulla di strano per il “calo” di Residenti in Busto Arsizio che mantiene una Popolazione di 83.000 persone. Dopo cinque anni di crescita (grazie agli immigrati), “perdere” 450 residenti, non è un dramma. Specie se raffrontato con il “calo” di altre città della Provincia, Varese compresa. Del resto, Varese è circoscritta da laghi e monti; quindi Varese resta al palo e non avrà certo ulteriore sviluppo. A meno che… si agisce come a suo tempo fece Mussolini che per creare la “nuova Provincia” a nord di Milano riunì le Comunità Montane e Lacuali forzando la mano su “comunelli” viciniori creando appunto la Provincia di Varese con Varese capoluogo.

8 gennaio 2017

Gente in giro ce n’è. Gente in vacanza, pure. Aziende chiuse, ce ne sono. Aziende che hanno già aperto, pure. Ciò che non si spiega è il continuo flusso di persone verso i Centri commerciali e il continuo flusso di persone dentro i negozi. D’accordo i saldi di fine stagione, ma i resoconti sono sul “mediocre andante” pur in un momento “di ripresa” come ci sbandierano i mass media nazionali. I problemi sono quelli di sempre; tanto che la gente s’è assuefatta e quasi non ci guarda più…

5 gennaio 2017

Proponiamo un “gustosissimo” ed esaustivo articolo dell’amico Luigi Giavini, conosciutissimo per le sue ricerche sulla Tradizione di Busto Arsizio, ma pure sulle ricerche storiche e sul Dialetto, da lui effettuate, pubblicato sul periodico della Parrocchia San Michele “COMUNITÀ” dedicato ai RE MAGI… tra Storia e Leggenda. Giuseppe Gabri e Giuseppe Farioli hanno effettuato le ricerche e ne hanno curato l’impaginazione.

3 gennaio 2017

Per dire ciò che c’è e ciò che manca nella nostra città. Le opinioni sono tante. Divergono. Le priorità sono tutte personali. Ciascuno vorrebbe risolvere i problemi di casa, mentre la nostra Amministrazione deve puntare sui bisogni collettivi e (nel limite del possibile) soddisfare le esigenze. Il punto è proprio questo: convergere sull’utilità pubblica con le risorse a disposizione. Tenendo presente che tutto ha un costo e che le risorse provengono dalle tasse…

2 gennaio 2017

Siamo al 2 di gennaio ed è sempre tempo per un augurio sincero a chi legge l’Editoriale. Lo faccio con una mia poesia del 2015 – attualissima e buona per l’evenienza. Graditela con rispetto e amore. Trovalo ora il sospiro del cielo, il profumo d’un fiore, la voglia matta di essere sereno. Trovalo il mio abbraccio sicuro, la voglia di te, il dolce tepore della tua carezza. Trova il mio sguardo molte volte insicuro…