La ditta sporge denuncia
Sabotati i mezzi al cantiere del rondò

Dopo giorni di tensione, si viene a sapere del vero e proprio sabotaggio ai danni dei mezzi del cantiere nel tentativo deciso di rallentare in tutti i modi i lavori del rondò. Martedì mattina gli operai della ditta Alfano hanno trovato acqua e sabbia nei serbatoi di un muletto e di un altro mezzo dotato di pala meccanica

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non c’è pace per il cantiere del rondò sul viale della Gloria. Dopo giorni di tensione, in particolare per i tigli tagliati martedì sera per fare spazio alla rotatoria, si viene a sapere del vero e proprio sabotaggio ai danni dei mezzi del cantiere nel tentativo deciso di rallentare in tutti i modi i lavori del rondò. Martedì mattina (perché il danneggiamento delle macchine escavatrici risalirebbe alla notte di lunedì) gli operai della ditta Alfano hanno trovato acqua e sabbia nei serbatoi di un muletto e di un altro mezzo dotato di pala meccanica. In più, sarebbero spariti cartelli di “lavori in corso” e recinzioni metalliche.

La ditta, nella giornata di giovedì, ha sporto denuncia contro ignoti, e dall’attacco subito si spiega, con ogni probabilità, l’improvvisa accelerata nell’abbattimento dei tigli sul viale. La ditta pensava di subire altri vandalismi dai contestatori di un intervento che non piace proprio a molti bustesi.

Copyright @2018