SOLBIATE VERSO LE ELEZIONI
Samantha Caprioli è la candidata sindaco di “Voce Solbiatese”

La serata organizzata dalla lista al Centro Socioculturale di via Dei Patrioti è stata l’occasione per presentare i nomi in lista ma anche per ripercorrere dieci anni di amministrazione Melis. Caprioli: “L’obiettivo è continuare i nostri progetti e portarne a termine tanti altri”

Silvia Bellezza

SOLBIATE OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

“Dopo dieci anni di lavoro, senza sosta, grazie all’esperienza acquisita, sono pronta a servire Solbiate. Un amministratore deve essere onesto, competente e concreto”. Si presenta così Samantha Caprioli, candidata sindaco della lista “Voce Solbiatese” , attualmente assessore ai Lavori Pubblici della giunta Melis.

La prima serata organizzata dalla lista al Centro Socioculturale di via Dei Patrioti è l’occasione per  presentare i candidati in lista ma soprattutto per ripercorrere dieci anni di amministrazione,  puntualizzando alcune questioni  che sono già al centro di questa  campagna elettorale. È il sindaco Luigi Melis ad entrare nel merito: “Non ci siamo mai fermati, abbiamo iniziato a lavorare dal primo giorno” ed elenca, punto per punto, i risultati raggiunti nei dieci anni del suo mandato: la riqualificazione delle strutture scolastiche, la sicurezza (“Abbiamo ampliato la convenzione con la Polizia Locale e implementato la videosorveglianza, ricorda il Primo Cittadino  sottolineando la positiva collaborazione con i Comuni della Valle) e inoltre: l’ambiente, i premi allo studio, l’educazione stradale per i più piccoli.

Fino ad arrivare  ai nodi più difficili che l’attuale amministrazione si è trovata a dover affrontare, a partire da Pedemontana: “È stata nascosta ai cittadini di Solbiate per oltre vent’anni. Lo svincolo di Solbiate è stato richiesto dalla precedente amministrazione e da chi oggi si erge in lista a “paladino dell’ambiente”, afferma Melis, ricordando che grazie alle “pressioni” di Samantha Caprioli sui vertici di Pedemontana, “siamo stati i primi ad avere le opere di compensazione consegnate. A breve partirà anche il cantiere per risistemare la storica scaletta”.

Sulla questione piscina, interviene sul palco il direttore di Saronno Servizi, Giordano Romano: “La piscina chiuderà quest’anno il bilancio con un utile di 40mila euro che saranno reinvestiti sulla struttura stessa”. La farmacia comunale, sottolinea Melis, “è un’opportunità che abbiamo colto io e il vicesindaco Macchi”. Melis risponde alle polemiche sulla chiusura dell’asilo nido comunale: “Non abbiamo tolto un servizio, lo abbiamo esternalizzato, trasformando una spesa in un’entrata per il Comune ed offrendo un servizio all’avanguardia che garantisce una decina di posti in convenzione”. Su un altro tema scottante, la nuova area feste, afferma: “Non è vero che si trova  in un’area verde, inoltre disporrà di un impianto di cogenerazione e ha una capienza di pubblico molto maggiore”. E cosa ne sarà della vecchia area feste?: “Diventerà la città dei ragazzi – spiega Melis – nessuna struttura resterà abbandonata, ogni risorsa diventerà un’opportunità per i nostri giovani”.

“La nostra è stata una amministrazione virtuosa, abbiamo trovato un Comune altamente indebitato ed abbiamo estinto la maggior parte dei mutui – prosegue Melis – siamo stati molto attenti nel gestire il bilancio comunale e non diamo contributi a pioggia. Nessun libro dei sogni, abbiamo realizzato ciò che è realizzabile. Ma le occasioni per parlare del programma non mancheranno in questa campagna elettorale”. In ultimo fa riferimento alla notifica su un’indagine in corso dell’autorità giudiziaria, mostrando un libretto che contiene gli esposti presentati  in questi dieci anni: “Sono una trentina. Risultato? Nulla”.

A concludere la serata è la candidata sindaco, Samantha Caprioli che ribadisce: “L’obiettivo è continuare i nostri progetti e portarne a termine tanti altri”.

Alcune conferme ma anche volti nuovi in lista, ecco i nomi: Luigi Melis, Pierangelo Macchi, Valter Gadda, Valentina Di Dio, Rita La Cognata, Giuseppe Nardi, Simone Caprioli, Calogero Miano, Diego Maestrini, Sabrina Saporiti, Diana Moroni, Matteo Corti.

Copyright @2019