calcio dilettanti - 15^ giornata
San Filippo-Ardor: derby ad alta quota. Busto 81, vietato sbagliare

Il San Filippo ospita l'Ardor per un attesissimo derby bustocco di Terza Categoria fra due squadre con ambizioni di playoff. In casa anche la San Marco; trasferte per Busto 81, Cas, Antoniana, Beata e Borsanese

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Quindicesima giornata dei campionati dilettantistici compresi fra l’Eccellenza e la Seconda Categoria; tredicesimo turno invece per la Terza Categoria. Eccezion fatta per Cas e San Filippo, che scenderanno in campo anche domenica prossima (22 dicembre) per recuperare le rispettive gare non disputate l’1 dicembre, le squadre bustocche si preparano ad affrontare l’ultima giornata del girone di andata dei campionati dilettantistici. Il San Filippo ospita l’Ardor per un attesissimo derby fra due squadre con ambizioni di playoff. In casa anche la San Marco; trasferte per Busto 81, Cas, Antoniana, Beata e Borsanese.

(Qui i recuperi del 12 dicembre)

(Qui il precedente turno di campionato)

Eccellenza

(Sestese Calcio-Busto 81)

Il Busto 81 di Paolo Crucitti si prepara a far visita alla Sestese, tredicesima della classe, con un unico obiettivo: conquistare i tre punti per continuare ad insidiare la capolista Verbano a +2 (che sarà impegnata nella difficile trasferta di Settimo Milanese). Nonostante i pronostici pendano a favore dei bustocchi, guai a sottovalutare i biancoazzurri di Sesto Calende, l’unica squadra che nelle ultime sette giornate di campionato è riuscita a frenare sul pari la corazzata rossonera di Verbano. Appuntamento al comunale “Alfredo Milano” di Sesto Calende.

Promozione

(Morazzone-Cas)

Il Cas di Luciano Cau si prepara alla trasferta in casa del tosto Morazzone, quarto della classe a +4 dai sinaghini, decimi. Blues di Sacconago che cercano la sesta vittoria fuori casa (su sette gare) per prendere il largo dalla zona playout e provare ad insidiare la zona playoff, obiettivo che, considerato anche il recupero in programma per il 22 dicembre contro il Fagnano, sembra alla portata dei ragazzi di mister Cau.

Prima Categoria

(San Marco-Crennese Gallaratese; Tradate-Antoniana)

Dopo i rispettivi pareggi nei recuperi del giovedì sera, Antoniana e San Marco mettono già nel mirino gli impegni dell’ultima giornata di campionato del girone di andata. Reduce quattro risultati utili consecutivi, la San Marco del duo Torretta-Efrem attende la Crennese Gallaratese sul terreno di gioco di via Villoresi per un altro importantissimo scontro-salvezza. L’Antoniana di Cristian Pavone si sposta invece in casa del Tradate, squadra che condivide l’undicesimo posto della classifica a pari punti (16) proprio con la Crennese Gallaratese. Per i bustocchi – al momento ultimi in classifica con tre punti – conquistare un altro risultato utile sarà di fondamentale importanza per ravvivare le speranze di salvezza.

Seconda Categoria

(Calcio Canegrate e Osl-Beata Giuliana; Pro Juventute-Borsanese)

Altra domenica di battaglia per Borsanese e Beata Giuliana, che andranno a caccia di punti salvezza rispettivamente sui campi di Pro Juventute e Canegrate, quinte della classe a braccetto con 29 lunghezze (contro le 16 del Beata e le 13 della Borsanese). I ragazzi di Borsano di mister Tomanin sono reduci dall’ottimo pareggio contro il Lonate Pozzolo nel recupero del giovedì sera e cercano continuità di prestazioni fra le mura del parrocchiale di Uboldo. Il Beata Giuliana di mister Casola vuole invece riscattare la sconfitta beffarda incassata nell’ultimo turno di campionato (proprio contro la Pro Juventute). Rossoblù attesi sul terreno di gioco del comunale Sandro Pertini di Canegrate.

Terza Categoria

(San Filippo-Ardor)

Tutto pronto per l’attesissimo derby di Terza Categoria. Il San Filippo di Diego De Bernardi ospita l’Ardor di Matteo Gastaldello fra le mura del parrocchiale “Don Cesana” di via Varese per uno scontro che si prepara a dare i primi scossoni fra i quartieri alti della classifica. Separate da un solo punto in graduatoria, con gli ardorini al secondo posto con 21 lunghezze (a pari merito con Jeraghese e Torino Club) ed il San Filippo a quota 20, le due squadre si preparano a lottare fino al triplice fischio per portare a casa, oltre all’onore cittadino, pesantissimi punti playoff. Occhio però anche agli altri campi: la capolista Marnate Nizzolina (25 punti), che ha raccolto un solo punto nelle ultime tre gare disputate, è attesa in casa del Torino Club.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA