ALDA ACANFORA FA GLI AUGURI A DON GIULIO E DON SILVANO
“Come San Gregorio i nostri Sacerdoti sono veri pastori”

L’occasione della festa liturgica di San Gregorio Magno, patrono della Comunità Pastorale di Olgiate Olona, Alda Acanfora, in rappresentanza del Gruppo Olgiate Insieme, ha voluto dare il benvenuto a don Patrizio Lo Cicero e fare gli auguri a Don Silvano e Don Giulio in occasione del 20 e del 50 anniversario della loro ordinazione

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’occasione della festa liturgica di San Gregorio Magno, patrono della Comunità Pastorale di Olgiate Olona, Alda Acanfora, in rappresentanza del Gruppo Olgiate Insieme, ha voluto dare il benvenuto a don Patrizio Lo Cicero e fare gli auguri a Don Silvano e Don Giulio in occasione del 20 e del 50 anniversario della loro ordinazione.

“La festa liturgica di San Gregorio Magno, patrono della nostra Comunità Pastorale – spiega Alda Acanfora – quest’anno ci ha dato la bellissima occasione di festeggiare con gioia anche gli anniversari di ordinazione di Don Giulio e Don silvano, 20 e 50 anni.
Il loro operato, grazie alla vocazione come scelta di vita, all’umanità e alla grande preparazione, con il maturare degli anni sarà sempre più fruttuoso: perché anche quando si rivolge al quotidiano, ha sempre uno sguardo rivolto al futuro, nell’ambito personale e comunitario, inteso come infinito ed eterno.
San Gregorio “si mostrò vero pastore nel governare la Chiesa …” come fanno anche i nostri sacerdoti, sia nelle opere terrene che in quelle sacre; impossibile non apprezzare la luce profusa durante il loro cammino di vita.
Si tratta proprio di un cammino che incrocia vie e vite, che vuole creare sempre un “incontro”.   hanno attraversato molti crocevia, ma con una meta ben precisa, perché il loro cammino è sempre guidato dalla Croce, come il legno di una barca che ci salva nell’attraversare l’oceano della vita ma che a nulla porta senza un faro che ci indica dove andare.

Un benvenuto a don Patrizio, sacerdote dalla profonda vocazione, cresciuta in un ambiente ricco di fede e valori, che ha avuto, e continuerà ad avere, grandi maestri cui ispirarsi; la sua umiltà e l’attenzione ai bisogni della gente e dei suoi ragazzi troveranno nella nostra comunità accoglienza e condivisione.
L’amore per la montagna è un grande pregio, un luogo dove la fatica nel salire viene sempre ripagata da quella luce che tutti guida nel raggiungere la meta.
Domenica 15 settembre la comunità intera ha avuto la grazia di tagliare con Voi un ambitissimo traguardo, l’anniversario delle vostre ordinazioni.
Possiamo solo immaginare l’atmosfera di quel giorno, l’emozione e un cuore “che batteva a mille” per il Signore.
Certo ci saranno stati, e ci saranno, momenti di difficoltà, duri, difficili, ma questo è il bello della vita quando è vera; da quel giorno hanno incontrato migliaia di persone, volti, occhi, stretto mani, gioito e sofferto con loro.
Chi li incontra percepisce immediatamente la forza e la bellezza del loro animo e la pienezza della vita, dedicata agli altri e all’eterno, una vita non facile, ma sacra e che auguriamo loro lunga, piena di soddisfazioni, sorrisi e di gioia”.

Copyright @2019