LE FOTO DI TUTTE LE SQUADRE PARTECIPANTI
San Marco, spettacolo e festa con le “vecchie glorie”

La manifestazione sportiva organizzata dalla San Marco ha visto sfidarsi, sul campo di via Villoresi, le vecchie glorie over 40 del calcio dilettantistico bustocco

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non c’è due senza tre. L’ormai tradizionale appuntamento con il torneo “Vecchie Glorie” si è rivelato, anche per quest’anno, un grande successo. Giunta alla sua terza edizione, la manifestazione sportiva organizzata dalla San Marco ha visto sfidarsi, sul campo di via Villoresi, le vecchie glorie over 40 del calcio dilettantistico bustocco.

Una vera e propria festa all’insegna dello sport che ha fatto da cornice a due settimane ricche di sfide, caratterizzate da un clima conviviale, ma anche da un sano spirito di competizione. A conquistare la coppa, per la terza volta su tre edizioni, i padroni di casa della San Marco. I biancoblù si sono imposti ai rigori nella finalissima contro il San Filippo grazie all’insuperabile Capisani, che ne ha parati tre. Chiude al terzo posto il Beata Giuliana, che ha avuto la meglio sull’Antoniana nella finale per la terza e quarta piazza. Alle loro spalle Busto 81, Cas, Borsanese e Ardor, che non hanno superato la fase a gironi.

Subito dopo la finale del 16 maggio, c’è stato il momento delle premiazioni. Nicola Turi, portiere classe ’65 del San Filippo, ha vinto il prestigiosissimo riconoscimento del “Miglior giocatore del torneo”; Massimiliano Truglio (San Marco) si è aggiudicato il titolo di capocannoniere con 4 reti; il “miglior gesto tecnico” è andato ad Andrea Sigurtà (San Filippo), che ha incantato tutti con una sforbiciata al volo finita fuori per un soffio. Con Turi già premiato come “miglior giocatore”, il titolo del “miglior portiere” è andato a Gabriele Capisani grazie alla prestazione “super” in finale. La coppa “fair play” è andata all’Ardor, mentre il riconoscimento per la squadra più “over” all’Antoniana.

“C’è stata una grandissima partecipazione, nonostante alcuni imprevisti legati al maltempo che ci ha costretti a posticipare qualche gara – commenta Luca Michele, diesse San Marco e organizzatore dell’evento -. C’è molto entusiasmo per questo evento, in molti non vedono l’ora di questo torneo per poter tornare in campo, ritrovare vecchi amici e rivivere i bei momenti passati. Questo non fa altro che spingerci ad andare avanti e continuare a riproporre questa bellissima manifestazione”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA