Nuovo (ultimo) acquisto in casa biancorossa
Sara Bonifacio va a completare l’Uyba 18/19

Sara Bonifacio è ufficialmente una giocatrice della Unet E-Work Busto Arsizio. La centrale azzurra sceglie i colori biancorossi dopo quattro anni a Novara

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sara Bonifacio è ufficialmente una giocatrice della Unet E-Work Busto Arsizio. La forte centrale della nazionale azzurra e campionessa d’Italia con Novara nel 2016/17, sceglie i colori biancorossi per continuare la sua carriera pallavolistica, già ricchissima nonostante la giovane età.

188cm di altezza22 anni proprio oggi 3 luglio (buon compleanno!), nata da padre italiano e madre nigeriana, inizia a giocare nell’Alba Volley, la squadra della sua città nel 2005; dalla stagione 2011-12 entra a far parte del Club Italia, con cui disputa il campionato di Serie B1, fino al 2014: nel frattempo ottiene le prime convocazioni nelle nazionali giovanili, con cui vince la medaglia di bronzo al campionato europeo Under-19 del 2012 e quella d’argento al campionato europeo Under-18 del 2013, mentre nel 2014 ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore.

Dal 2014/15 milita nelle fila della Igor Gorgonzola Novara, con cui vince due Coppe Italia, il campionato 2016-17 e la Supercoppa italiana 2017; con la nazionale Under-20, nel 2015, vince la medaglia di bronzo al campionato mondiale, mentre con la nazionale maggiore, nel 2017, conquista la medaglia d’argento al World Grand Prix.

La Uyba completa così non soltanto il reparto centrali, ma l’intero roster per la stagione 2018-19, che sarà dunque così composto: palleggiatrici: Orro, Cumino; centrali: Berti, Bonifacio, Botezat; schiacciatrici: Gennari, Meijners, Herbots, Peruzzo; opposti: Grobelna, Piani; libero: Leonardi.

Ecco la prima dichiarazione di Sara Bonifacio da farfalla: “Sono molto contenta di intraprendere questo nuovo percorso con la Uyba: le persone dello staff e le giocatrici che conosco già dal Club Italia mi danno sensazioni positive. Arrivo in un ambiente nuovo, ma già familiare; ho già giocato con Berti e Orro, proprio con coach Mencarelli, e sono sicura che la mia scelta sia quella giusta, anche perché avrò la possibilità di giocare di più rispetto all’ultima stagione a Novara. La squadra mi incuriosisce: è giovane, ma ben strutturata con nomi importanti come Meijners e Leonardi che daranno solidità al roster: saremo un grande gruppo, me lo sento”.

Copyright @2018