Scalo in tilt ieri sera, il soggetto rintracciato nella notte
Scappa dall’aereo prima del rimpatrio, egiziano blocca Malpensa per un’ora

Ha bloccato tutti in voli in partenza e dirottato su altri aeroporti quelli in arrivo per un’ora circa, dalle 19.30 alle 20.20 di ieri sera. Un egiziano di 30 anni, che doveva essere respinto (perché giunto in Italia privo di documenti) è fuggito da un aereo in pista paralizzando Malpensa nella serata di martedì

Malpensa

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ha bloccato tutti in voli in partenza e dirottato su altri aeroporti quelli in arrivo per un’ora circa, dalle 19.30 alle 20.20 di ieri sera. Un egiziano di 30 anni, che doveva essere respinto (perché giunto in Italia privo di documenti) è fuggito da un aereo in pista paralizzando Malpensa nella serata di martedì 15 gennaio.

Gli aerei in partenza dallo scalo della brughiera sono stati fermati in pista e i voli in arrivo dirottati verso altri scali dell’area, soprattutto Linate, per motivi di sicurezza. Solo 50 minuti dopo Enav, Enac e i responsabili dello scalo hanno deciso di riaprire una pista, facendo riprendere operatività all’aeroporto. Solo alle 22.30 Malpensa è poi tornata alla piena operatività, con la riapertura della seconda pista.

Il fatto. L’egiziano di 30 anni era arrivato domenica da Dakar e sarebbe dovuto ripartire per Il Cairo. Durante un controllo la polizia di frontiera si è accorta che era privo di documenti ed è scattata la procedura di respingimento. Il primo volo utile per Dakar era previsto per ieri sera.

Il cittadino egiziano era scortato dalla polizia, è salito sull’aeromobile dalla porta anteriore, ha corso ed è scappato da quella posteriore quando il personale di volo ha tolto la scaletta prima del decollo, lanciandosi letteralmente dal portellone. Sulla pista ha poi iniziato a correre, facendo perdere le tracce e mandando in tilt tutto il traffico aereo. Immediatamente sono state attivate le procedure di sicurezza e bloccate le piste.

L’egiziano è stato poi rintracciato nella notte. Secondo quanto riferiscono fonti del Viminale, luomo è stato individuato dai carabinieri a Samarate: “non è ferito e nelle prossime ore verrà allontanato dall’Italia”.

Copyright @2019