SABATO 12 OTTOBRE AL TEATRO SOCIALE
Sergio Caputo dà il via ad “Eventi in Jazz”

Torna il Festival che ospita i più grandi nomi del panorama jazzistico nazionale ed internazionale, nella collaudata collaborazione con il Comune di Castellanza, l’Università Liuc e la città di Gallarate. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sarà il cantautore Sergio Caputo, in un concerto che mette insieme i suoi grandi amori musicali, jazz e pop, ad aprire la nuova edizione di Eventi In Jazz, che prenderà il via sabato 12 ottobre al Teatro Sociale.

Il Festival è dunque pronto ad alzare il sipario per un mese all’insegna del jazz con i migliori interpreti italiani, eventi collaterali e aperitivi in musica, coinvolgendo sempre di più il territorio. Si parte da Busto Arsizio e si conferma la già collaudata collaborazione con il Comune di Castellanza, l’Università Liuc e la città di Gallarate.
A presentare la manifestazione, patrocinata da Regione Lombardia, è l’assessore ai Grandi Eventi di Busto Paola Magugliani, affiancata dagli assessori Giuseppe Palazzi  (Gallarate) e Gianni Bettoni (Castellanza).

Mario Caccia, direttore artistico dell’evento (in  collaborazione con Area 101 e JazzAltro) propone come sempre un programma in grado di farsi apprezzare  dagli appassionati del genere ma anche di attrarre il grande pubblico. I concerti sono tutti ad ingresso gratuito.

“Tutta la città è in fermento per questo attesissimo evento che si conferma ogni anno un grande successo – afferma l’assessore Magugliani – la collaborazione con Castellanza e con il nuovo assessore di Gallarate si è ulteriormente consolidata”.

Il Festival prenderà il via, come da consuetudine a Busto, con il concerto di Sergio Caputo 4TET alle 21 (ma considerato l’afflusso che si prevede notevole,  i cancelli apriranno già alle 20, con ingresso libero fino ad esaurimento posti) .

Il 2 novembre, sempre al Sociale di Busto, saliranno sul palco alcuni tra i più grandi artisti della musica brasiliana: Il Trio Corrente, vincitore di ben due Grammy Award nella categoria Latin jazz ed interverranno a ruota Heloisa Laurenco &Jacopo Jacopetti e Melissa Freire, altra eccellenza del sound brasileiro. Salirà sul palco anche il quartetto di Francesca Ajmar e il duo Francesca Leona & Guido di Leone.

Il 9 novembre, per l’ultimo concerto a Busto, è in programma una kermesse unica nel suo genere mai proposta in Italia: una carrellata di alcuni tra i più grandi trombettisti italiani ed internazionali, accompagnati da Dado Moroni e dal trio di Guido Di Leone.

Castellanza ospiterà tre serate all’università Liuc, nell’aula Bussolati: “Anche quest’anno proponiamo una rassegna eclettica e innovativa – commenta l’assessore Bettoni – a Castellanza si terrà anche un contest con i giovani talenti”. Le date in programma sono: l’8 novembre, con “Il Canto jazz al femminile”, il 15 novembre con “Napoli in jazz” e il 22 novembre con “Giovani talenti & Mostri sacri”.  

A Gallarate i concerti andranno in scena al Teatro Condominio, il 19 ottobre (Antonio Zambrini Trio guest Fabrizio Bosso) e il 27 ottobre (Musica da film con Rita Marcotulli più Artisti del Teatro Regio di Torino): “Abbiamo scelto, come tema, la musica da film perché è un’esperienza da condividere con chi vuole avvicinarsi alla musica jazz – osserva l’assessore Palazzi –. Ritengo che la cultura abbia in primis la funzione di offrire opportunità”.

L’investimento per la manifestazione è pari a 30mila euro per il Comune di Busto, 12mila per Gallarate e 15mila euro per Castellanza.

“Eventi In jazz è inclusione”, ha sottolineato l’assessore ai Servizi Sociali, Osvaldo Attolini.

La manifestazione sarà accompagnata dagli Aperitivi in Jazz a cura di Nuova Busto Musica: “Collaboriamo da più di 20 anni a questa manifestazione che fa arrivare il jazz a tutti”, evidenzia Cesare Bonfiglio, ricordando gli appuntamenti sabato 12 ottobre all’Enoshop Bar Franco di corso XX Settembre, sabato 2 novembre al Taste di via Crespi e sabato 9 novembre al Millenote Club di via Pozzi.

Domenica 13 ottobre è in programma anche una Aperitivo in jazz alle 19 al Made in Italy in via Mazzini:  “Questa amministrazione ha il merito di portare musicisti ‘quasi ingiustamente’ gratuiti per far entrare la musica nel cuore delle persone”, osserva Matteo Sabba.

Entusiasta il sindaco Emanuele Antonelli che ha ringraziato gli sponsor della manifestazione, in particolare Giorgio Paglini: “Grazie a voi – ha detto Antonelli – che siete sempre presenti, tutto questo è gratis. Inoltre questa manifestazione porta un bell’indotto per il territorio. La cultura è ricchezza”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA