CARABINIERI
Servizio a largo raggio, sei fermati fuori dai boschi della droga

Particolare attenzione alle aree boschive della zona di Marnate e Gorla Minore, per consentire ai cittadini di trascorrere serenamente il primo maggio all’aria aperta. Tra i numerosi controlli, 6 persone sono state fermate con modeste quantità di marijuana e hashish. Una denuncia per evasione a Busto

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Martedì 30 aprile e mercoledì 1 maggio i Carabinieri del Comando Provinciale di Varese hanno intensificato i controlli in tutto il territorio della Provincia, con un servizio “a largo raggio” disposto dal Comandante Provinciale, Col. Claudio Cappello.

Il servizio ha riguardato in particolare il controllo della circolazione sulle principali arterie stradali della Provincia. Nel corso dei servizi, cominciati nel pomeriggio di martedì e terminati nella tarda serata del 1° maggio, i militari dell’Arma hanno impiegato numerose pattuglie, controllando 270 mezzi ed oltre 460 persone. 12 le persone denunciate, tra cui 4 automobilisti per guida in stato d’ebbrezza.

I militari della Compagnia di Saronno hanno dedicato particolare attenzione alle aree boschive della zona di Marnate e Gorla Minore, per consentire ai cittadini di trascorrere serenamente il primo maggio all’aria aperta. Tra i numerosi controlli, 6 persone sono state fermate con modeste quantità di marijuana e hashish: nei prossimi giorni i loro nomi saranno segnalati alla Prefettura del capoluogo per l’avvio delle procedure amministrative connesse al ritiro della patente di guida.

A Busto Arsizio un trentunenne agli arresti domiciliari è stato sorpreso all’esterno della sua abitazione e denunciato per evasione.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA