sicurezza e prevenzione
Settimana di superlavoro per la Polizia Locale tra denunce e patenti “saltate”

Nell’ultima settimana il personale del Nucleo Pronto Intervento e la squadra dei Motociclisti della Polizia Locale sono stati impegnati in attività di contrasto al degrado urbano e in controlli di polizia stradale

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nell’ultima settimana il personale del Nucleo Pronto Intervento e la squadra dei Motociclisti della Polizia Locale sono stati impegnati in attività di contrasto al degrado urbano e in controlli di polizia stradale. In particolare, gli agenti motociclisti sono intervenuti in un bar del centro dove una trentenne rumena, senza fissa dimora in Italia e già espulsa dal territorio svizzero, ha dato in escandescenze per futili motivi; la stessa, dopo un diverbio con i presenti, ha in un primo tempo distrutto alcuni arredamenti e stoviglie del bar, successivamente ha aggredito la proprietaria del locale, intervenuta per calmare la situazione. Il rapido intervento della Polizia Locale ha impedito che tutto ciò degenerasse ulteriormente. Poiché la donna si dimostrava poco collaborativa, rifiutando di comunicare le proprie generalità, è stata accompagnata presso gli uffici del Comando dove è stata identificata e denunciata a piede libero per lesioni personali, danneggiamento e rifiuto di fornire le generalità.

In relazione ai controlli di polizia stradale, le pattuglie in moto hanno provveduto al controllo di una station wagon Volvo. Si è scoperto che le targhe installate sull’autovettura, apparentemente regolari, erano in realtà contraffatte, differendo dagli originali solo per piccoli particolari. Si è proceduto così a denunciare il conducente alla Procura della Repubblica per uso di targhe false e contraffazione; le targhe sono state sequestrate mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo per la successiva confisca.

Sempre durante i controlli eseguiti sul territorio, nella mattina di mercoledì, gli agenti motociclisti, procedendo al controllo di un furgone, insospettiti dal nervosismo del conducente – un trentaseienne residente in provincia – hanno perquisito l’uomo ed il veicolo, rinvenendo alcuni grammi di hashish occultati in un marsupio. Lo stupefacente, detenuto per uso personale, è stato sequestrato, mentre nei confronti del soggetto è scattato il ritiro della patente di guida e la segnalazione alla Prefettura.

Nel primo pomeriggio di giovedì, nel corso di ordinari controlli nell’ambito della circolazione stradale, una pattuglia in moto ha fermato un automobilista che, nonostante l’orario, manifestava evidenti sintomi dell’abuso di alcol: l’uomo, di origini marocchine, sottoposto ad accertamento mediante etilometro, è risultato infatti positivo, con un tasso alcolemico di quasi 1,5 grammi per litro di sangue. La patente è stata ritirata per la sospensione e il conducente denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Anche l’attività degli agenti delle autoradio del Nucleo Pronto Intervento è stata significativa. Nel corso della settimana, infatti, è stato rintracciato un trentasettenne cittadino del Senegal, alla guida di uno scooter di grossa cilindrata, privo di patente perché mai conseguita. Il soggetto è risultato già conosciuto al personale di Polizia Locale in quanto sorpreso nello scorso mese di marzo a guidare senza titolo. In quell’occasione, aveva anche esibito una patente falsa. In considerazione della reiterazione, il senegalese è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e il motociclo sequestrato.

Infine, dopo alcuni giorni di indagine, gli agenti hanno individuato la conducente di un’autovettura, datasi alla fuga dopo aver provocato un incidente stradale in cui è rimasta ferita un’altra donna. Nonostante la fuggitiva si fosse resa irreperibile e avesse nascosto l’autovettura incidentata, è stata comunque rintracciata dagli agenti, ai quali ha confessato l’accaduto, messa alle strette dagli elementi già acquisiti dalla Polizia Locale. La conducente, classe 1960, residente in città, è indagata per lesioni colpose e omissione di soccorso.

Sono state inoltre ritirate quattro patenti per guida in stato di ebbrezza durante il servizio notturno di venerdì scorso nel quartiere di Sant’Anna, in prossimità del noto e frequentato festival latino americano.

Il Comandante Claudio Vegetti assicura che i controlli volti a rinforzare la sicurezza dei cittadini e a prevenire comportamenti illeciti continueranno nei prossimi giorni.

Copyright @2019