I TIGROTTINI GIOCHERANNO AD OLGIATE E FAGNANO
Settore giovanile: la Pro cala il tris d’Andrea

Andrea Scandroglio alla guida della Berretti, Andrea Vecchio dell'Under 17 e Andrea Tomasoni dell'Under 15: ecco il tris d'assi del vivaio biancoblù di Beppe Scandroglio

Emanuele Reguzzoni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dove eravamo rimasti?
Naturalmente all’esaltante campionato condotto dalla formazione di Ivan Javorcic concluso con la promozione in Serie C e la storica conquista dello Scudetto di Serie D. Risultati che hanno scatenato un effetto domino anche per le squadre del settore giovanile della Pro Patria che nella prossima stagione torneranno a cimentarsi nelle categorie professionistiche.

Saranno tre le rappresentanti biancoblù iscritte ai campionati giovanili professionistici: la Berretti riservata ai ragazzi nati nel 2000/2001, l’Under 17 alla quale la società bustocca parteciperà con un gruppo sotto età composto da 2002 e 2003 avendo rinunciato a disputare il campionato Under 16 e l’Under 15 con in lizza i nati dal 1 gennaio 2004 in poi.

Un vero e proprio salto di qualità rispetto alle categorie dilettantistiche (Juniores Nazionali) e regionali (Allievi e Giovanissimi) frequentate negli ultimi due anni e coefficiente di difficoltà cresciuto sensibilmente soprattutto dal punto di vista tecnico.
Categorie impegnative e avversari di spessore: sarà indispensabile alzare l’asticella – con la società chiamata a fare la sua parte con un imprescindibile aumento delle risorse per rinforzare tutte le rose al via – se si vorrà competere ad armi pari con realtà consolidate a livello giovanile come Novara, Renate e Monza, per non parlare addirittura di Inter e Atalanta che parteciperanno al campionato Berretti.

Di primo ordine lo staff di allenatori che il Responsabile del Settore Giovanile Beppe Scandroglio ha scelto per guidare le tre formazioni biancoblù; sarà il valido Andrea Scandroglio il tecnico della Berretti, al terzo anno consecutivo alla Pro Patria e reduce da due grandi stagioni con la Juniores Nazionali tigrotta con playoff e spareggi per le finali nazionali. Senz’altro un meritato premio per un giovane allenatore che sta dimostrando con il lavoro sul campo (e i risultati) di essere uno dei migliori “mister” a livello giovanile in Regione.

A dirigere l’Under 17 – e qui sta la vera grande novità di questa estate come anticipato in anteprima su queste colonne – sarà l’indimenticato Andrea Vecchio, per anni gladiatore del centrocampo bustocco e autentica bandiera biancoblù, lui che proprio nel settore giovanile della Pro è cresciuto. Dopo un brillante percorso alla guida della Juniores Nazionali della Caronnese (lo scorso anno avversaria proprio dei tigrotti sia nella regular season, sia nei playoff), dando dimostrazione dello smisurato amore per i colori biancoblù, il giovane e preparato tecnico ha deciso di accettare l’impegnativa sfida di allenare il giovanissimo gruppo misto di 2002 e 2003.

Terzo “Andrea” dello staff tecnico della Pro Patria sarà Tomasoni, confermato alla guida dei 2004 impegnati nel campionato Under 15. Nell’ultimo biennio ha già ampiamente dimostrato le proprie capacità sia nei campionati professionistici sia in quelli regionali avendo creato un gruppo coeso in grado di praticare un ottimo calcio su ogni campo e contro qualsiasi avversaria.
La preparazione delle formazioni tigrotte inizierà alla metà di agosto con l’Under 15 che presumibilmente sarà la prima a ritrovarsi in vista dell’impegnativa partecipazione al prestigioso torneo “Gaetano Scirea” di Cinisello Balsamo, in programma già dall’ultima settimana di agosto.

Altra novità della stagione è rappresentata dal ritorno al “Sergio Gambini” della Berretti che disputerà le proprie partite interne il sabato pomeriggio nella moderna struttura di Olgiate Olona e vi si allenerà in settimana.
Sarà, invece, il Comunale di Fagnano Olona la casa sia dell’Under 17, sia dell’Under 15 che scenderanno in campo la domenica rispettivamente di mattina e di pomeriggio.

Come si vede parecchio lavoro è già stato compiuto in quest’ultimo mese dai dirigenti biancoblù, ma ancora molto dovrà essere svolto per mettere a punto una stagione che – lo ricordiamo – sarà quella dei cento anni di Pro Patria anche per il Settore Giovanile.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA