OLGIATE INSIEME SPIEGA LA PROPRIA VISIONE
“Sì al palazzetto, ma non al vecchio campo di calcio”

Non solo il palazzetto ma un grande polo che racchiuda al suo interno tutte le realtà sportive olgiatesi; è questa l’idea che hanno presentato oggi Alda Acanfora e gli esponenti della lista

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non solo il palazzetto ma un grande polo che racchiuda al suo interno tutte le realtà sportive olgiatesi; è questa l’idea che hanno presentato oggi Alda Acanfora e gli esponenti della lista Olgiate Insieme sottolineando come lo spostamento della struttura in un’area adiacente allo stadio permetterebbe di realizzare un complesso ludico sportivo di altissimo livello.

“Lo abbiamo detto in passato e lo ripetiamo: non siamo contrari alla costruzione del palazzetto, semplicemente pensiamo che posizionarlo dove oggi sorge il vecchio stadio sia uno sbaglio” spiega la candidata Alda Acanfora.

Il gruppo, infatti, vorrebbe spostare la struttura all’interno dell’area di 30 mila metri quadri, prospicente allo stadio Gambini, che a breve Idea Verde cederà al Comune; “quest’idea era già presente nel programma elettorale che abbiamo sostenuto cinque anni fa – prosegue Acanfora – che prevedeva la creazione di un vero e proprio complesso ludico sportivo che comprenderebbe al suo interno anche una nuova area feste”.

“Questa posizione per il palazzetto sarebbe fantastica – commenta Luisa Gedi – permetterebbe di riunire in quest’area tutti gli sport, e questo sarebbe molto importante per le famiglie; i genitori, infatti, potrebbero accompagnare i figli a fare sport e allo stesso tempo anche svolgere la propria attività sportiva.
Riteniamo, però, che sia importante rivedere il progetto a livello tecnico, per poter dare a tutte le diverse Associazioni sportive presenti sul territorio uno spazio adeguato alle loro esigenze, magari realizzando una struttura che sia in grado di ospitare, attraverso la presenza di un campo di allenamento e uno “di gara”, diverse realtà allo stesso tempo.

Inoltre anche per i materiali è importante riflettere, per andare in una direzione, magari quella della bioedilizia, che permetta di risparmiare in futuro parte delle spese di gestione e di manutenzione”.

30 mila metri quadri, dunque, in cui si intende realizzare il palazzetto, un’area feste attrezzata, un ulteriore campo di calcio per allenamento e campi all’aperto da basket e pallavolo, che dunque riunirebbe al suo interno tutte le realtà sportive olgiatesi; “è fondamentale, però, lavorare insieme alle Associazioni – conclude Alfredo Sabetti – e crediamo sia necessario sedersi al tavolo con tutti per ascoltare le diverse idee ed esigenze; ci piacerebbe riuscire ad organizzare una consulta sportiva, che permetta a tutte le realtà di collaborare in maniera più efficace”.

Copyright @2019