CASTIGLIONI SU VIA RAGAZZI DEL 99
“Si è trattato dell’opera di una volontaria”

Sembrava solo la denuncia dell’ennesimo gesto di inciviltà denunciato da una cittadina castellanzese. Dopo qualche ora si è capito che la realtà era ben diversa

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sembrava solo la denuncia dell’ennesimo, ordinario, gesto di inciviltà quello denunciato da una cittadina castellanzese, che qualche giorno fa ha postato su un gruppo la foto di un mucchio ragguardevole di rifiuti abbandonati a bordo strada, ma dopo qualche ora si è capito che la realtà era ben diversa. Effettivamente, dalle immagini scattate lungo via Ragazzi del 99, l’impressione che tutti hanno avuto è che si trattasse di una vera e propria discarica a cielo aperto, probabilmente opera di qualche incivile che aveva pensato bene di abbandonare lì i propri rifiuti, anche ingombranti, senza prendersi il disturbo di recarsi alla piazzola ecologica, che pur si trova nelle vicinanze.

Giustamente molti cittadini hanno protestato indignati per il gesto che lede la salute e il decoro pubblico, ma a fare chiarezza è stato il consigliere delegato all’ecologia Flavio Castiglioni, che ha spiegato come la realtà fosse, per fortuna, ben diversa. “Si tratta del gesto di una signora che abita a Legnano – conferma Castiglioni – che ci ha spiegato di tenere all’ambiente e di voler fare il possibile per tenere il verde pulito; è per questo che, di sua spontanea volontà, ha ripulito un’area verde, non di proprietà comunale, in cui qualcuno aveva abbandonato i rifiuti, accantonandoli a bordo strada per far sì che venissero smaltiti. Lo sappiamo perché l’abbiamo rintracciata per capire meglio cosa fosse successo, e in quell’occasione abbiamo preso accordi per fare in modo che il Comune fosse avvisato in questi casi, così da poter smaltire celermente i rifiuti che recupera dalle aree verdi.

Inoltre le abbiamo proposto di iscriversi al registro dei volontari civici, in maniera tale da poterle dare tutte le tutele del caso e fornire un riconoscimento ufficiale, con tanto di tesserino, per il suo lavoro. Ben vengano cittadini come questa signora, che spendono il proprio tempo e le proprie energie per occuparsi di aree come questa, che essendo private non sono di competenza del servizio di igiene urbana, e che vengono ripulite solo saltuariamente in occasione di eventi come le giornate ecologiche; da parte nostra non possiamo che ringraziarla per il gesto e per la buona volontà”.

Copyright @2018