IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PALLACANESTRO
Sorrisi per Knights e Borsano, Hydrotherm beffata

Una Hydrotherm (C Silver) spesso in vantaggio nel corso della partita non riesce a scoccare il “colpo vincente” e viene beffata sul finale. Prosegue la marcia trionfale di Legnano in A2, bene anche Borsano (Promozione)

Giovanni Salomi

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Una Hydrotherm spesso in vantaggio nel corso della partita non riesce a scoccare il suo “colpo vincente” (giusto per una citazione cinematografica), con Azzimonti, che dal mezzo angolo sulla penetrazione di Arui vede il proprio tiro ballonzolare sui ferri ed uscire beffardo… Una vera disdetta per la squadra di coach Gianni Nava, protagonista di un’ottima prestazione collettiva, ma alla fine a mani vuote di ritorno dalla trasferta più lunga dell’anno. Il posticipo domenicale si gioca costantemente sul filo dell’equilibrio: dopo un inizio incerto, l’energia del 17enne Ferrario (7 punti in 10’, con 2/2 da 2, 2/2 da 3, 5 rimbalzi e 12 di valutazione), le triple di Portaluppi (3/9 dal campo e 2 recuperi) e la vivacità del recuperato Arui (16 punti, con 1/6 da 2, 3/11 da 3, 5/6 ai liberi e 7 recuperi) danno il via alla rimonta (38-42 all’intervallo). I padroni di casa tornano a contatto con gli ottimi Banin e Putignano (rispettivamente 23 e 18 punti) per il 52-53 del 30’. L’Hydrotherm forza ancora sull’asse Arui-Azzimonti (14 punti con 6/14 dal campo, 2/5 ai liberi e 9 rimbalzi per il pivot): qualche fischio di troppo agli ospiti consente ai pavesi di avvicinarsi e di impattare con una bomba di Putignano e un tiro libero di Ragni, mentre il rush finale dice decisamente male ad Azzimonti, che sbaglia un tiro per lui quasi “automatico”. “Peccato – commenta coach Nava – perché sul +7 a 4’ dalla fine ci credevamo davvero e avremmo meritato il referto rosa… Torniamo a casa a mani vuote, ma con la consapevolezza di essere una squadra tosta, che dirà la sua fino alla fine del campionato”.

PHOENIX VOGHERA-HYDROTHERM BUSTO ARSIZIO: 70-69 (23-17; 38-42; 52-53)
Phoenix: Banin 23, Olivi n.e., Lo Bianco 8, Farina n.e., Rolandi 4, Famurewa 3, Ragni 10, Pate n.e., Campeggi 4, Putignano 18, Nuzzo n.e. Coach Pivi.
Hydrotherm: Arui 16, Azzimonti 14, Borsani 2, Gambaro 5, Preatoni 9, Portaluppi 7, Ferrario 10, Marghella 4, Badalotti n.e., Crespi n.e. Coach Nava.

 

Serie A-2: i Knights Legnano battono anche la Viola!

I Knights proseguono nella propria striscia vincente e battono anche la Viola Reggio Calabria in un PalaBorsani nuovamente sold-out, riaffermando così il secondo posto in classifica. I reggini iniziano fortissimo (0-5, 2-12), con coach Ferrari che chiama la sospensione per riordinare le idee: gli ospiti continuano nella fuga (5-17, massimo svantaggio FCL Contract), prima che i bomber designati Raivio e Martini ricuciano un po’ la situazione (11-17): due siluri dell’americano limano sensibilmente il gap alla prima sirena (21-23 al 10’). E’ sempre Raivio a mettere la freccia (24-23), con la difesa che, grazie alla presenza di Mosley e di Maiocco, sigilla maggiormente la propria area colorata (34-28); l’attivismo di Caroti mantiene comunque la gara in perfetto equilibrio alla seconda sirena (39-38 al 20’). Coach Ferrari dà largo spazio alla panchina e le sue aspettative non vanno deluse; in attacco gli alley-oop tra Zanelli e Mosley fanno male e solo lo scatenato Roberts impedisce la fuga decisiva dei legnanesi (57-50 al 30’). L’ultima frazione si apre con un Toscano letteralmente on fire (62-52): il gioco dentro-fuori-dentro permette a Mosley di diventare “signore degli anelli” e sono soltanto il solito Roberts e l’ex Pacher ad impedire la rottura prolungata, ma la tripla di Martini al 37’ (74-60) e le iniziative di Raivio (chi sennò?) fanno esplodere definitivamente il PalaBorsani.

Prossima partita domenica 19 in trasferta di Trapani, nell’anticipo trasmesso in diretta tv alle 12 su SportItalia.

FCL CONTRACT LEGNANOMETEXTRA REGGIO CALABRIA: 86-73
FCL Contract Legnano: Martini 20, Raivio 17, Mosley 14, Zanelli 10, Tomasini 7, Maiocco 6, Pullazi 5, Toscano 5, Gazineo 2, Roveda, Tosi, Berra. Coach Ferrari.

Metextra Reggio Calabria: Pacher 26, Roberts 20, Fabi 13, Caroti, Rossato 4, Baldassarre 3, Passera 1, Benvenuti, Agbogan, Taflaj, Marino. Coach Calvani.

 

Promozione: Sorride il Cso Borsano!

Finalmente un sorriso per il Cso Borsano, che batte al PalAriosto il quotato Valcuvia (71-67). “Per una volta – commenta coach Titti Maini – siamo sempre stati in testa noi e abbiamo vinto con pieno merito!”. A fare la differenza è stato il secondo quintetto della formazione di casa, che ha conquistato fino a 17 punti di vantaggio. Mattatore della serata è stato Monguzzi, autore di una doppia doppia (15 punti, 13 rimbalzi e 2 assist), bene assistito dal solito Carnaghi (14 punti). Nell’ultima frazione gli ospiti arrivano fino a -2, presi per mano da un Gandolfi ispirato nel secondo tempo (15 punti), ma la Maini-band tiene botta fino all’ultima sirena. Prossimo turno venerdì 17 sul campo dell’Airoldi Origgio. In classifica continua la fuga solitaria l’imbattuto Lonate Pozzolo (12 punti) seguito dai Draghi Gorlazy (10); nelle retrovie prende fiato il Cso Borsano (4 punti); al penultimo posto, con 2 punti, rimane AS Varese, mentre chiudono ancora senza vittorie Verbano Luino e Pallacanestro Gerenzano.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA