Da lunedì 9 marzo
Sospese le visite ambulatoriali negli ospedali lombardi

La Regione Lombardia ha deciso di sospendere tutte le attività ambulatoriali negli ospedali pubblici e privati, tranne le visite per casi gravi e non differibili. Questa la nuova misura messa in campo dalla Regione per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

milano

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Regione Lombardia ha deciso di sospendere tutte le attività ambulatoriali negli ospedali pubblici e privati, tranne le visite per casi gravi e non differibili. Questa la nuova misura messa in campo dalla Regione, annunciata ieri sera in conferenza stampa dall’assessore al Welfare Giulio Gallera per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Si tratta di un provvedimento finalizzato a recuperare medici e infermieri da utilizzare nei reparti di terapia intensiva e pneumologia. La disposizione, che segue quella dello stop al 70 per cento degli interventi programmati, diventerà operativa su tutto il territorio regionale a partire da lunedì 9 marzo.

Da settimana prossima i medici di base potranno prescrivere solo le visite ritenute “urgenti”. E anche chi ha in agenda una visita prenotata mesi fa potrà farla solo se ritenuta “indifferibile e urgente”. Il provvedimento, in via straordinaria, durerà circa due mesi.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA