L’INTERVENTO DEL CONSIGLIERE REGIONALE ASTUTI
Sottopasso di via Morelli: “Serve una soluzione”

Interrogazione dell’esponente del Partito Democratico sull’opera rimasta incompiuta

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’assessore alla mobilità e trasporti della Regione Lombardia Claudia Terzi ha risposto giovedì mattina in commissione ad una interrogazione presentata dal consigliere regionale del Pd Samuele Astuti in merito al completamento del sottopasso veicolare di via Morelli, nato come collegamento tra Busto Arsizio e Castellanza e rimasto incompiuto in vista della realizzazione del “raccordo a Y”, opera ferroviaria di collegamento tra la stazione di Busto e di Legnano per velocizzare il transito da e per Malpensa.

Lo stesso raccordo a Y è ora messo in discussione dall’approvazione da parte della Regione del collegamento Gallarate – Malpensa T2, che lo rende di fatto inutile.
L’assessore Terzi ha ribadito che il destino del sottopasso è subordinato alla realizzazione del Gallarate – T2 e alla revisione progettuale del raccordo a Y. “In via Morelli c’è da anni un cantiere sospeso e deserto che non fa onore all’immagine dell’efficiente Lombardia – dichiara Astuti –. Lì sono stati spesi soldi pubblici per risolvere un problema viabilistico: capisco i problemi, ma occorre trovare una soluzione, ascoltando le amministrazioni comunali interessate e aprendo un’interlocuzione con il governo. La risposta di oggi non è soddisfacente ma do tempo all’assessore, che è in carica da poche settimane, per trovare in tempi ragionevoli una soluzione positiva”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA