Tre interventi e quattro denunce
Spacciatore, scassinatore e writers denunciati dalle Volanti della Polizia

Droga, arnesi da scasso e vernice spray usata dai writers costituiscono il frutto dell’intensa attività di controllo del territorio svolta nella giornata di giovedì 2 luglio dalle Volanti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio

Polizia Gallarate

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Droga, arnesi da scasso e vernice spray usata dai writers costituiscono il frutto dell’intensa attività di controllo del territorio svolta nella giornata di giovedì 2 luglio – dalle Volanti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio.

Il primo sequestro è avvenuto intorno alle 13,30 quando la pattuglia, parcheggiata l’auto di servizio, come d’abitudine ha perlustrato i locali della stazione Ferrovie dello Stato notando, in piedi su una banchina, un soggetto in apparente attesa del treno. Trattandosi di un volto noto, gli Agenti gli si sono avvicinati decisi ad approfondire gli effettivi motivi della sua presenza in quel posto, notando che l’uomo, un cinquantaseienne residente a Verbania con precedenti legati allo spaccio di droga, al solo avvicinarsi delle divise mostrava chiari segni di nervosismo. Il motivo è stato presto chiarito: nella cintola dei pantaloni nascondeva due confezioni, una di cocaina e l’altra di eroina per un totale di circa 8 grammi, che gli sono costate la denuncia per detenzione ai fini dello spaccio.

Il secondo sequestro, alle successive 18,00 circa, è invece avvenuto in viale Borri, ai confini con il comune di Castellanza, zona tenuta sotto controllo anche per il fenomeno dello spaccio in zone boschive. La Volante ha fermato un uomo in bicicletta, perquisendo in particolare lo zaino che portava in spalla. Al suo interno gli Agenti hanno scoperto e sequestrato un vero e proprio kit dello scassinatore con chiavi inglesi, tronchesi, punte in acciaio, pinze e cacciavite di ogni tipo. Forte il sospetto che l’uomo, un marocchino di 27 anni con precedenti per droga e furti, si apprestasse a effettuare furti con scasso su auto o in abitazioni. Lo straniero è stato denunciato per possesso di arnesi da scasso e armi improprie.

Ancora la stazione delle Ferrovie dello Stato ha visto l’ultimo intervento della Volante, questa volta a notte inoltrata. Era da poco passata l’una quando le pattuglie hanno raggiunto lo scalo dove qualcuno aveva segnalato la presenza di due persone che stavano imbrattando i vagoni di un treno in sosta. Il tempo di convergere sul posto e un equipaggio ha notato due sagome che nel buio si allontanavano di corsa da un convoglio fuggendo verso via Palermo. Poco dopo la seconda Volante ha effettivamente sorpreso due uomini che scavalcavano la recinzione procedendo poi a piedi verso via Genova. I due sono stati bloccati e identificati come un trentaquattrenne e un trentatreenne, residenti rispettivamente in un comune del circondario e nel novarese; uno dei due risultava tra l’altro già denunciato per un episodio analogo. La perlustrazione della via di fuga dei due ha permesso di trovare uno zaino con bombolette di vernice spray, abbandonato vicino a un treno le cui carrozze erano state recentemente “affrescate”. Nonostante le giustificazioni accampate dai due – che in un primo tempo hanno riferito di aver scavalcato per espletare bisogni fisiologici e poi per effettuare degli scatti essendo appassionati di fotografia – sono scattate le denunce per imbrattamento e la contestazione della violazione del regolamento di polizia ferroviaria per essersi introdotti in area interdetta al pubblico.

Copyright @2020