MARTEDÌ 19 MARZO AL TEATRO FRATELLO SOLE
Spettacolo di ginnastica ritmica e gospel per aiutare i bimbi malati oncologici

“In punta di piedi nel Gospel”, uno spettacolo di beneficenza vedrà le ginnaste della ritmica Ike esibirsi sul palco accompagnate dai brani del Coro Gospel For Joy, diretto dal maestro Fabio Gallazzi. L’intero ricavato sarà devoluto al reparto di pediatria oncologica dell’Ospedale San Matteo Di Pavia

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Uno spettacolo che unisce ginnastica ritmica e gospel, per aiutare i bimbi dell’oncologia pediatrica.

Martedì 19 marzo alle 21, al Teatro Fratello Sole (Via Massimo D’Azeglio 1) andrà in scena l’evento “In punta di piedi nel Gospel”, uno spettacolo di beneficenza che vedrà sul palco le ginnaste dell’associazione ritmica Ike,  accompagnate dai  brani cantati dal coro Gospel for Joy. Un’occasione per assistere ad un’esibizione di ginnastica di alto livello (le protagoniste sono tutte agoniste) ed ascoltare, al contempo, il concerto diretto dal maestro Fabio Gallazzi.  Senza  tralasciare l’importante fine benefico dell’iniziativa: il ricavato sarà interamente devoluto al reparto di pediatria dell’Ospedale San Matteo di Pavia.

L’idea è nata da Massimo Ortelli che racconta la sua esperienza: “Quattro anni fa mi fu diagnosticato un carcinoma fortemente maligno. Mi ritengo una persona fortunata poiché sono riuscito a superarlo. Durante i controlli, in corsia, all’Ospedale San Matteo, ho conosciuto  tanti bambini e adolescenti, malati oncologici. Sono stati loro a darmi la forza e l’energia di combattere, alcuni purtroppo non ci sono più.  Così ho deciso, attraverso questo spettacolo, di raccogliere dei fondi che serviranno per alleviare la degenza  di questi piccoli pazienti in ospedale”.

Il ricavato sarà infatti devoluto alla Onlus “Il mio amico pediatra”, attiva presso l’IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo. L’iniziativa è stata organizzata con il sostegno dell’assessore all’Inclusione Sociale Miriam Arabini che ha dato il patrocinio all’evento: “Con questa serata,  che coincide con il giorno della festa del papà, festeggiamo i bambini meno fortunati – sottolinea Arabini – Molte famiglie, anche del nostro territorio, hanno bimbi in cura all’Ospedale San Matteo che è un’eccellenza dell’oncologia pediatrica. Regalare emozioni aiuta a rendere più lieve la permanenza in ospedale di questi piccoli pazienti che si trovano in una situazione di particolare fragilità”.

Martha Buga, allenatrice dell’Asd Ritmica Ike, evidenzia l’importante significato dell’iniziativa: “Le nostre ragazze  si impegnano, utilizzando le loro doti, per contribuire alla gioia di altri bambini e ragazzi, alleggerendo la loro sofferenza. Sappiamo che praticare uno sport è un privilegio e non tutti possono farlo, perciò abbiamo pensato che fosse necessario far uscire la ginnastica ritmica, che è uno sport meraviglioso, dalle mura della palestra e metterla a servizio di chi non può avere questa fortuna ma può godere della bellezza che emana”.

“La solidarietà si sposa con la nostra musica. Siamo felicissimi di questo incontro”, afferma Claudia Gaetani , presidente del Coro Gospel For Joy.

L’appello è dunque a cogliere questa bella opportunità: “Invitiamo tutti i papà a partecipare e ci auguriamo di riempire il teatro – aggiunge Arabini – Confidiamo nel cuore dei bustocchi che potranno assistere allo spettacolo lasciando un’offerta libera”.

In rappresentanza dell’Ospedale San Matteo, saranno presenti allo spettacolo, la Professoressa Antonietta Marchi , presidente della Onlus, e Pietro Castellese, del Cral San Matteo.

 

Copyright @2019