COPPA ITALIA AMARA
Spezia-Pro Patria: 5-0. Tigrotti eliminati dalla Coppa Italia Tim

I tigrotti di Javoricic, seguiti nel Golfo dei Poeti da una cinquantina di tifosissimi, salutano la Coppa Italia Tim incappando in una severa cinquina a La Spezia

Mattia Brazzelli Lualdi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Finisce a La Spezia l’avventura nella Coppa Italia maggiore della Pro Patria.
Allo stadio “Alberto Picco”, i tigrotti di Javorcic, seguiti in Liguria da una cinquantina di fedelissimi, pagano oltremodo la differenza di categoria: nel primo tempo il divario si traduce nel micidiale 1-2 spezzino targato Gyasi (15′) e Gudjohnsens (24′) con la difesa biancoblù non esente da colpe; nella ripresa il gap si accentua con un altro 1-2 nel giro di dieci minuti, stavolta confezionato da Federico (54′) e Matteo Ricci (64′), e con il pokerissimo nel recupero di Delano (92′).
Per la Pro nessun dramma per l’eliminazione (preventivabile sulla carta) dalla competizione, ma tanti aspetti e errori su cui lavorare, in vista dell’esordio di campionato contro il Monza, di scena il 25 agosto allo “Speroni”.

PRIMO TEMPO

00′ – Calcio d’inizio: Pro in maglia verde
a La Spezia temperatura attorno ai 30 gradi

05′ – Due angoli in avvio per le aquile dell’ex Mora
fra gli ex del match anche Fietta

10′ – Una cinquantina i tifosi bustocchi fra curva e tribuna
…e si fanno sentire

15′ GOL SPEZIA – Su cross di Bartolonei, Gyasi si aggiusta la palla e fa gol: 1-0

20′ – Punizione dal limite di Bertoni: alto

24′ GOL SPEZIA – Tap-in sottomisura di Gudjohnsens: 2-0
nell’occasione errore di Spizzichino

25′ – Difesa della Pro ancora in vacanza

30′ – La Pro prova a rientrare in partita
il tiro di Pedone è deviato in angolo

40′ – Numero di Ricci: Spezia vicino al tris

41′ – Pedone di testa: palla di poco alta
forse si poteva fare meglio…

48′ – Dopo 3′ di recupero, con Gudjohnsens che chiede il cambio per problemi fisici, squadre negli spogliatoi: all’intervallo il 2-0 spezzino sa di sentenza. Pro rivedibile, al netto dell’attenuante della differenza di categoria. Peccato per le due occasioni di Pedone non andate a segno.

SECONDO TEMPO

00′ – Ripartiti

03′ – Lombardoni è provvidenziale su Gyasi

09′ GOL SPEZIA – Su contropiede, Delano serve a Ricci F la palla del tris

12′ – Occasionissima per la Pro con Parker
pallonetto murato dal portiere

14′ – Ammonito Bertoni

19′ GOL SPEZIA – Siluro di Matteo Ricci dalla distanza: 4-0

20′ – Fuori Spizzichino dentro Molinari

27′ – Secondo cambio per Javorcic: dentro Palesi per Defendi

38′ – Dentro Mastroianni per Parker

41′ – Mastroianni si procura una punizione da buona posizione
Bertoni colpisce la barriera.

47′ GOL SPEZIA – Delano fa addirittura pokerissimo

48′ – Dopo 3′ di recupero, ecco il triplice fischio finale: 5-0 per lo Spezia e Pro Patria a casa… in tutti i sensi.

IL TABELLINO
Spezia-Pro Patria: 5-0 (2-0)
Marcatori: Gyasi al 15’pt, Gudjohnsens al 24’pt, Ricci F al 9’st, Ricci M al 19’st, Delano al 47’st
SPEZIA CALCIO (4-3-3): 12 Krapikas; 2 Vignali, 19 Terzi, 13 Capradossi, 3 Ramos; 16 Bartolomei (23′ s.t. 25 Maggiore), 8 Ricci M., 6 Mora; 10 Ricci F., 17 Gudjohnsen (44′ p.t. 7 Delano), 11 Gyasi (30′ s.t. 9 Galabinov). A disposizione: 1 Desjardins, 22 Barone, 4 Acampora, 5 Marchizza, 14 Awua, 20 Bastoni, 27 Benedetti, 28 Erlic, 29 Buffonge. All. Italiano.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi, 4 Battistini, 19 Lombardoni, 3 Boffelli; 17 Spizzichino (20′ s.t. 24 Molinari), 16 Fietta, 14 Bertoni, 7 Pedone, 15 Galli; 18 Defendi, 11 Parker (38′ s.t. 9 Mastroianni). A disposizione: 22 Angelina, 2 Marcone, 5 Molnar, 6 Palesi, 8 Brignoli, 20 Cottarelli, 23 Ghioldi, 25 Ferri. All. Javorcic.
ARBITRO: Simone Sozza di Seregno (Edoardo Raspollini della Sezione di Livorno e Andrea Zingarelli della Sezione di Siena. Quarto Ufficiale Davide Ghersini di Padova).
NOTE – Giornata afosa e soleggiata. Terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 3500 ca. Ammoniti: Battistini, Bertoni (PP); Vignali (SPE). Angoli: 4-3. Recupero: 3′ p.t. – 3′ s.t.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA