PALLANUOTO, SERIE A1 – 10^ GIORNATA
Sport Management-Pro Recco: 6-13. I 1200 della Manara non bastano

In una Manara gremita come non mai (1200 presenze da record) il Banco Bpm Sport Management perde contro la corazzata Pro Recco per 6-13

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Se non ci fosse di mezzo la Pro Recco… 1200 persone per una partita di pallanuoto sulla carta, e a posteriori anche nei fatti, scontata è una cosa da… Busto. Queste 1200 anime bustocche pronte a sostenere la propria squadra verso un’impresa improba sono, tanta, tantissima roba. La piscina Manara è gremita in ogni ordine di posto, e forse anche di più, con il pubblico delle grandi occasioni che spinge i propri beniamini anche nei momenti più duri.

Poi di mezzo, appunto. c’è la Pro Recco che senza tema di smentita, può essere definita la squadra più forte al mondo, piena zeppa di campioni del mondo, con un allenatore leggendario come Rudic e con tanti ex come Luongo e Di Somma, non due qualunque.

Il Banco Bpm Sport Management perde 6-13 nella decima giornata del campionato di pallanuoto contro la Pro Recco, La notizia dovrebbe iniziare e finire qui, ossia niente di nuovo sotto il sole, e invece noi torniamo a ringraziare i 1200 bustocchi presenti grazie anche alle idee di patron Tosi che hanno reso la Manara la piscina con il pubblico più numeroso d’Italia con l’aiuto dei suoi sponsor.

Per la fredda cronaca la Pro Recco trova la rete al primo tentativo e poi dilaga già nel primo quarto (1-5), i mastini provano a contenere ma quella ligure è una squadra ricchissima e fornitissima a dispetto di tutte le rivali e contiene senza problemi il recupero senza mai andare in affanno.

Tra le fila dei mastini da segnalare le doppiette di Bruni e Damonte, ma è giusto sottolineare il rigore parato da Nicosia all’ex capitano Luongo, il contrappasso della Manara.

Finite le gare interne del 2019, manca solo una partita alla Sport Management per chiudere i conti con un anno comunque positivo (come dimenticare la qualificazione alle finali di Champions League?). Sabato 7 dicembre Mirarchi e compagni saranno di scena alla storica Piscina Scandone di Napoli per affrontare il Circolo Nautico Posillipo.

Il film della partita

Primo quarto: Al primo attacco, Echenique beffa Nicosia ma Damonte pareggia. L’equilibrio dura poco perchè Di Fulvio, Aicardi e l’ex Fondelli siglano i goal dell’1-4. Nicosia ipnotizza Luongo dalla linea della carità, ma lo stesso ex mastino griffa il punto dell’1-5 al primo intervallo.

Secondo quarto: Nella seconda frazione i mastini rispondono colpo su colpo ai recchelini: nell’ordine segnano Echenique, Dolce, Ivovic, Valentino e Velotto per un 3-8 che dice tanto alla sirena lunga.

Terzo quarto: Con Lanzoni subito mandato sotto la doccia per raggiunto numero di falli, Di Fulvio e Bruni segnano in un parziale avaro di reti (4-9).

Quarto quarto: Figlioli e Damonte (poi espulso a sua volta per limite di falli) si rispondono nel primo minuto. Echenique e Figlioli allungano ancora, Bruni cerca di indorare la pillola prima che l’altro ex Di Somma fissi il punteggio sul finale 6-13.

Le voci del post partita

Coach Marco Baldineti: «Siamo partiti male, tutto il contrario di quello che avevamo preparato e se dai un vantaggio di 4-1 a una squadra come il Recco tutto poi diventa difficile. Loro hanno una forza e uno strapotere con il quale è difficilissimo giocare. Complimenti a loro che hanno meritato di vincere, noi andiamo avanti e pensiamo a sabato contro Posillipo che sarà un’altra partita difficilissima».

Tabellino

Banco Bpm Sport Management-Pro Recco 6-13 (1-5, 2-3, 1-1, 2-4)
SPORT MANAGEMENT: G. Nicosia, Dolce 1, Damonte 2, Rosanò, Caponero, Ravina, Lo Dico, Bruni 2, Mirarchi, Lanzoni, Casasola, Valentino 1, Franzoni. All. Baldineti
PRO RECCO: M. Bijac, F. Di Fulvio 2, D. Mandic, P. Figlioli 2, A. Fondelli 1, Velotto 1, Di Somma 1, G. Echenique 3, A. Ivovic 1, Dobud, Aicardi 1, Luongo 1, Massaro. All. Rudic
Arbitri: Ricciotti e D’antoni
Note: Spettatori 1200 circa. Nicosia ha parato un rigore a Luongo al 5’00 del I tempo. Usciti per limite di falli Lanzoni (SM) a 0’25 del terzo tempo, Damonte (SM) a 1’47 nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sport Management 2/7, Recco 5/13 + 2 rigori.
Risultati
Sport Management-Pro Recco 6-13, Ortigia-Brescia 5-6, Genova Quinto-Posillipo 11-11, Florentia-Salerno 13-7, Savona-Trieste 16-9, Roma-Napoli 15-6, Palermo-Lazio 10-10.
Classifica
Pro Recco 30; Brescia 24, Ortigia 24, Sport Management 22, Trieste 17, Savona 14, Salerno, Roma e Florentia 11, Genova Quinto 9, Lazio 8, Posillipo 6, Palermo 5; Napoli 1.
Prossimo turno
Sabato 7 dicembre
Posillipo-Sport Management, Lazio-Ortigia, Brescia-Roma, Salerno-Trieste, Genova Quinto-Savona, Pro Recco-Palermo, Napoli-Florentia.

 

Copyright @2019