- InformazioneOnLine - http://www.informazioneonline.it -

Sport Management, un Natale coi fiocchi

Nel big match prenatalizio, in una Piscina Manara gremita come non mai, i Mastini di Gu Baldineti si aggiudicano il derby lombardo con la fin qui imbattuta Leonessa, agguantando così l’An Brescia al secondo posto in classifica, al termine di una partita tiratissima, in grado di esaltare le qualità di Lazovic e compagni:

Una vittoria importante (la prima in tre anni su Brescia) – osserva coach Baldineti – ma è soprattutto un segnale importante al campionato: anche noi ci siamo. Abbiamo disputato una grande prova difensiva, meritando il successo. Una vittoria che dedico ai nostri tifosi, ma soprattutto al primo tifoso: il nostro presidente

E proprio al presidente Sergio Tosi spetta la chiosa, non senza qualche frecciatina (nemmeno troppo velata) per il famoso caso della fidejussione, con la società che si costituirà parte civile: “E’ la squadra migliore di sempre. Speriamo di aver “giocato” tutti i nostri bonus negativi (stavolta assente Gallo per influenza): adesso che abbiamo chiuso in bellezza il 2017, concentriamoci sul 2018 dove gareggeremo su tre fronti

PRIMO TEMPO

Senza l’influenzato Gallo, i Mastini – in calottina verde – partono forte, ma il portiere Del Lungo e i pali della porta bresciana negano inizialmente la gioia del gol. Gol che arriva a 1’42” dal termine della frazione con la marcatura di Petkovic, bravo a sbloccare l’equilibrio dalla distanza sfruttando la superiorità numerica.

SECONDO TEMPO

Davanti ad una Piscina “Manara” gremitissima (almeno 700 gli spettatori), Drasovic firma subito il raddoppio, mentre Di Somma cala il tris in contropiede, dopo una fase difensiva eccellente (zero gol su quattro superiorità bresciane). Il gol della Leonessa è però nell’aria e arriva al 2’34” dal termine del tempo con capitan Christian Presciutti (in superiorità per il secondo fallo di Petkovic). Valentino ridà impulso ai gialloblù di Baldineti inventandosi il 4-1 da distanza siderale con cui si va all’intervallo.

TERZO TEMPO

De Lungo effettua una paratona in controtempo sul tiro di Mirarchi, ma Lazovic non è da meno compiendo l’ennesimo intervento da applausi della serata; il portiere dei Mastini nulla può sul tiro chirurgico di Janovic che toglie le ragnatele dall’incrocio, dimezzando le distanze (4-2). Nel momento di maggior pressione degli ospiti, la traversa dice no prima a Figlioli, poi a Petkovic, con Lazovic insuperabile sul filo di sirena.

QUARTO TEMPO

Lazovic inizia come aveva finito, Baraldi spreca un passaggio facile al solitario Fondelli, la difesa dei mastini fa tanto lavoro sporco, Presciutti non capitalizza un’azione di rimessa, ma Janovic a 48” dalla fine accorcia le distanze (4-3) in superiorità numerica. Finale al cardiopalma in cui Petkovic fallisce il gol della sicurezza, ma un fallo in attacco di Brescia mette la parola fine ad un match tiratissimo, facendo esplodere di gioia il pubblico bustocco.

IL TABELLINO

Sport Management-An Brescia: 4-3

(1-0, 3-1, 0-1, 0-1)

Sport Management: Lazovic, Di Somma 1, Blary, Figlioli, Fondelli, Petkovic 1, Drasovic 1, Panerai, Mirarchi, Luongo, Baraldi, Valentino 1, Nicosia ne. Allenatore: Baldineti

An Brescia: Del Lungo, Guerrato, C. Presciutti 1, Guidi, Paskovic, Rizzo, Muslim, Nora, N. Presciutti, Bertoli, Janovic 2, Vukcevic, Moretti ne. Allenatore: Bovo

Arbitri: Colombo, Savarese

Risultati 

Pro Recco-Posillipo: 9-3, Acquachiara-Ortigia: 3-17, Torino-Trieste: 7-10, Florentia-Catania: 9-9, Lazio-Napoli: 13-11, Savona-Bogliasco: 8-3, Busto-Brescia: 4-3.

Classifica

Recco punti 30; Banco Bpm Sport Management Busto Arsizio, An Brescia 27; Savona 19; Ortigia 17; Napoli 16; Lazio 15; Florentia 14; Catania 11; Posillipo, Trieste 8; Bogliasco 7; Torino 4; Acquachiara 0.

 

Servizio fotografico a cura di Giovanni Garavaglia