NEGLI UFFICI DELL'EURODEPUTATA LARA COMI
Stage a Bruxelles per due studenti dell’Olga Fiorini

Apertura del nuovo anno scolastico alla presenza della fondatrice degli istituti e dell'amministrazione comunale di Busto

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Al Liceo Internazionale per l’Innovazione di via Varzi dell’‘Acof-Olga Fiorini’, Lara Comi ha ‘premiato’ oggi due alunni che effettueranno uno stage di due mesi nei suoi uffici all’Europarlamento a Bruxelles mettendo a curriculum un’esperienza unica.

“Saranno questi i giovani che vedranno le fasi decisive della Brexit e la preparazione alle elezioni del nuovo Parlamento europeo”. Così l’europarlamentare saronnese ha commentato la presentazione dei due alunni, Agnese Scarabelli, rappresentata dalla mamma perché impegnata al test d’ingresso a Medicina all’Insubria e Antonio Mantella.

La benemerita bustocca Olga Fiorini, che ha introdotto la mattinata ricordando lo spirito con cui ha fondato la scuola e dicendo “io amo queste ragazze e ragazzi”, i dirigenti Mauro e Cinzia Ghisellini, con il dirigente scolastico Luigi Iannotta, la vice preside Giovanna Logozzi, unitamente a tutto il personale scolastico, hanno ringraziato l’onorevole Comi davanti al sindaco Emanuele Antonelli e agli assessori Gigi Farioli e Miriam Arabini e al consigliere comunale Carmine Gorrasi, sottolineando che la collaborazione, attraverso lo stage, con l’europarlamentare saronnese è alla seconda edizione e “rappresenta uno stimolo importante per i nostri studenti per arrivare a vivere un’esperienza davvero unica e autenticamente internazionale”.

E a Olga Fiorini, l’onorevole Comi ha detto un grande grazie “per aver fatto nascere questa scuola da un aspetto tecnico, proprio quello di cui hanno bisogno oggi l’Italia e l’Europa”. “Cara Olga – le ha detto -, tu hai anticipato i tempi e cominciato a dare quelle esperienze tecniche e professionali di cui abbiamo tanto bisogno e che mi fanno dire, unitamente all’appello ai genitori a collaborare con i docenti bravissimi dell’Acof, che la prima sfida è quella di acquisire professionalità nel settore tecnico, lo vedranno anche i ragazzi a Bruxelles”.

Il sindaco Antonelli ha sottolineato come “l’Amministrazione comunale di Busto sia sempre vicina ad Acof che è una delle eccellenze scolastiche di Busto e che ha l’unicità di saper anticipare i tempi e di essere animata da Olga Fiorini che ama i suoi ragazzi come lo fanno i suoi nipoti Mauro e Cinzia che portano avanti la scuola con il preside, i docenti e tutto il personale”.

L’assessore Arabini ha invitato i ragazzi a “metterci passione per ottenere risultati sempre più grandi come dimostrano i tanti esempi di ex alunni Acof che operano a Busto e dintorni”.

Farioli, da parte sua, ha rimarcato un dato importante. “Il primo Liceo Internazionale di Busto Arsizio – ha detto – è nato proprio all’‘Olga Fiorini’, una dimostrazione di come la signora Olga e i suoi nipoti, come i collaboratori, sappiano vedere lungo e anticipare i tempi consentendo alla città di mettere insieme continuamente nuovi primati”.

Ai due ragazzi, le autorità hanno consegnato un contributo garantito dalla scuola, una sorta di ‘borsa di studio’ per dirla con il dirigente Iannotta, che li aiuterà nel loro periodo di stage a Bruxelles.

L’incontro tra l’onorevole Comi e i due ragazzi del Liceo Internazionale per l’Innovazione, il percorso quadriennale targato Acof che si rinnova sulla base del Piano nazionale per la presentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado, rappresenta una delle novità dell’anno scolastico 2018-2019 agli Istituti scolastici superiori paritari ‘Olga Fiorini&Marco Pantani’. A confermare la volontà di garantire preparazione di qualità e apertura al mondo, l’Acof ha messo a punto il Liceo Scientifico quadriennale con potenziamento linguistico. Una proposta di alta formazione, in quattro anni e con la garanzia di conoscere italiano, russo, inglese e francese in modo ancora più approfondito.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA