GRAZIE ALLE INDAGINI DELLA POLIZIA LOCALE
Stalker allontanato da casa

Nelle scorse ore la Polizia Locale ha dato esecuzione ad un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinare l’ex moglie. Il provvedimento è stato emesso nei confronti di un uomo residente in zona, indagato per atti persecutori. Una escalation di molestie e minacce negli ultimi mesi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nelle scorse ore la Polizia Locale ha dato esecuzione ad un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinare l’ex moglie. Il provvedimento è stato emesso nei confronti di un uomo residente in zona, indagato per atti persecutori (stalking). La donna, che aveva già presentato diverse denunce alle forze dell’ordine, nei giorni scorsi ha contattato la Polizia Locale, preoccupata dalla minacciosa presenza dell’ex marito che l’attendeva all’esterno di un esercizio commerciale.

Il personale del Nucleo Pronto Intervento, giunto tempestivamente sul posto ha individuato l’uomo che, tra l’altro, deteneva un coltello a serramanico. Le indagini della Polizia Locale, coordinate dalla Procura della Repubblica cittadina, hanno evidenziato una escalation di molestie e minacce negli ultimi mesi, che hanno portato all’adozione del provvedimento cautelare da parte della competente Autorità Giudiziaria.

La professionalità della Polizia Locale e la rapida emissione dell’ordinanza cautelare, giunta proprio a ridosso del giorno in cui si celebra la festa della Donna, hanno fornito una risposta concreta, segno della particolare attenzione verso le persone più vulnerabili, troppo spesso vittime di vessazioni e molestie, specie in ambito familiare.

Il Comandante Claudio Vegetti e l’Assessore alla Sicurezza Massimo Rogora ancora una volta si congratulano con i propri uomini che, attenti e competenti, hanno saputo gestire il caso con impegno e serietà.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA