ALLA SALA TRAMOGGE (ORE 21) LE PREMIAZIONI DI “Mille e... Una STORIA”
Stasera incontro con le “diversità”!

Luciano Landoni

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tutti… “diversi” questa sera alle ore 21, sala Tramogge dei Molini Marzoli di Busto Arsizio.
Le premiazioni di “Mille e… Una STORIA”, sesta edizione, coinvolgeranno giovani studenti, imprenditori, professori e dirigenti scolastici delle scuole medie superiori del territorio e tanti, tantissimi lettori. Una piccola-grande tradizione che anno dopo anno si arricchisce, traendo spunto dall’attualità.
Un’attualità, quest’anno, particolarmente problematica, anzi, drammatica.
Non si tratta di un’esagerazione enfatica, purtroppo.
 
La diversità è una ricchezza (!?)
La tentazione (molto forte, inutile negarlo ipocritamente) è quella di cancellare il punto esclamativo e privilegiare solo quello interrogativo. Soprattutto dopo i tragici avvenimenti di Parigi di venerdì 13 novembre. La “diversità religiosa” è costata la vita a oltre 130 innocenti, uomini, donne, giovani, meno giovani, barbaramente assassinati dagli umanoidi del Califfato islamico.
Se ne discuterà questa sera con Hammami Hammadi, musulmano tunisino: uno degli ospiti della cerimonia di premiazione. Gli altri sono Federica Chittò, presidente dell’Associazione Amici Team Down, e Fabio Pellegatta, presidente del CIG Arcigay di Milano.
La prima ci parlerà della “diversa normalità” dei soggetti che hanno la Sindrome di Down (come uno dei figli della stessa Federica), mentre il secondo ci fornirà la sua testimonianza relativa alle “discriminazioni che la società esercita nei confronti degli omosessuali”.
 
I racconti pervenuti in redazione sono stati come al solito numerosi, e la giuria del premio (Paolo Jervese, Lucia Landoni, Mauro Luoni, Riccardo Torresan) ha avuto il suo bel da fare per selezionare i lavori migliori che questa sera riceveranno i premi sotto forma di borse di studio e attestati di merito (per un importo complessivo di 5.000 euro).
 
La partecipazione delle imprese industriali private del territorio (le province di Milano e Varese) è stata ancora una volta massiccia e generosa, a dimostrazione concreta di quanto gli imprenditori credano e investano sui giovani e per i giovani.
“Il vostro premio letterario – ci ha detto uno di loro – mi piace perché valorizza e motiva in termini concreti i giovani. Ѐ così che si deve fare. Alle belle parole devono seguire i fatti!”.
Per saperne di più è sufficiente partecipare alle premiazioni di Mille e… Una STORIA di questa sera, ore 21, sala Tramogge dei Molini Marzoli di Busto Arsizio.
Impossibile mancare l’appuntamento con le… “diversità”!
 

Copyright @2015