IL SOPRALLUOGO DEL POLITECNICO DI MILANO
Studenti universitari progettano il futuro dell’Area delle Nord

Giovedì 28 marzo si svolgerà il primo sopralluogo degli studenti universitari  del Politecnico che dovranno stendere bozze progettuali sull'area delle Nord, guidati dal professor Michele Ugolini. “Saranno spunti sicuramente utili”, sottolinea l’assessore all’Urbanistica Isabella Tovaglieri

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Giovedì 28 marzo si svolgerà il primo sopralluogo a Busto Arsizio, degli studenti universitari del Politecnico che dovranno compiere uno studio sull’ambizioso progetto di riqualificazione dell’area delle Nord, da anni soggetta a degrado e in attesa di vedere ridisegnato il proprio futuro. L’area interessata dal Piano di Riqualificazione delle Nord è di circa 170mila metri quadri: il risultato del progetto dovrebbe essere quello di ricucire i due lembi della città, da sempre tagliata in due dalla ferrovia, attraverso il ridisegno dello spazio pubblico sopra il sedime dei binari ferroviari.

L’aspetto caratterizzante sarà la predominanza dell’area verde e la realizzazione di un immenso parco lineare che dovrebbe connettere più percorsi per la città. Una cinquantina di studenti del Politecnico di Milano, iscritti al laboratorio di progettazione per l’arredo degli spazi urbani, guidati dal professor Michele Ugolini, avranno il compito di stendere una bozza progettuale, con idee su come organizzare gli spazi verdi, i luoghi di ritrovo, la piazza, ed i percorsi che attraverseranno l’area.

“Per noi è sicuramente un valore aggiunto poter avere un punto di vista esterno sul progetto, avulso da scenari locali, senza pregiudizi né condizionamenti – sottolinea l’assessore all’Urbanistica Isabella Tovaglieri – i giovani potranno fornirci degli spunti interessanti, dettati dalla loro competenza unita ad un po’ di immaginazione, che permetteranno di far emergere una visione differente che potrà senz’altro tornarci utile”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA