59ENNE OPERAIO
Stupefacenti e armi clandestine in casa: arrestato dai carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Gallarate hanno arrestato in flagranza di reato un italiano di 59 anni. Spacciava sulla piazza gallaratese e in casa aveva un vero e proprio arsenale

gallarate

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I Carabinieri della Compagnia di Gallarate, nel pomeriggio di sabato 10 novembre, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano di 59 anni. Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, condotto anche con personale in abiti civili, i Carabinieri della Compagnia di Gallarate hanno arrestato D.V., classe 1959, originario della provincia di Matera, operaio nel settore edile. L’uomo, con alle spalle piccoli precedenti di polizia, era seguito da qualche giorno dai Carabinieri, che avevano ricevuto numerose segnalazioni sulla sua attività di vendita e spaccio al dettaglio di sostanza stupefacente sulla piazza gallaratese. In casa sua i Carabinieri hanno trovato e sequestrato due bilancini elettronici di precisione, 120 grammi di hashish e 40 grammi di cocaina, già suddivisi in dosi. Insieme alla droga l’indagato deteneva anche un vero e proprio arsenale. Sono state sequestrate due pistole semiautomatiche prive di matricola, una pistola giocattolo modificata (trasformata in una vera e propria arma da sparo), oltre 200 proiettili di svariato calibro e 10 candelotti “Bomber 77” che rientrano nella categoria dei giochi pirotecnici detenuti illegalmente. Per l’arrestato la Procura di Busto ha disposto la traduzione in carcere in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Copyright @2018