Fermato dalla Volante a Gallarate
Sul camion la cocaina della movida gallaratese, arrestato ventisettenne

L’intuito investigativo degli agenti delle Volanti di Gallarate è stato premiato con l’arresto di un albanese di 27 anni. Il soggetto, alla guida di un autocarro, stava trasportando otto involucri contenenti cocaina del peso complessivo lordo di quasi 9 chili

GALLARATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’intuito investigativo degli agenti delle Volanti di Gallarate è stato premiato ieri pomeriggio, giovedì 23 luglio, con l’arresto di un cittadino albanese di 27 anni. Il soggetto, alla guida di un autocarro, stava trasportando otto involucri contenenti cocaina del peso complessivo lordo di quasi nove chili.

In particolare, durante l’ordinario servizio di vigilanza e pronto intervento in città, l’equipaggio della volante ha notato all’incrocio semaforico di Via Torino con Via Buonarroti, che l’autista di un autocarro in transito sembrava agitarsi alla sola vista del veicolo di servizio. Insospettiti da tale atteggiamento, gli uomini della Volante hanno seguito per un breve tragitto il camionista, che alla fine è stato sottoposto a controllo poco più avanti, all’incrocio con Via Due Giugno.

Durante il normale controllo documentale il conducente, titolare di regolare permesso di soggiorno, si è mostrato ancora estremamente nervoso e preoccupato. Mentre uno degli agenti effettuava gli usuali accertamenti presso gli archivi centralizzati delle Forze dell’Ordine, l’altro operatore scorgeva che sul tappetino del lato passeggeri era appoggiata una borsa da spesa in tela, riportante il marchio di una nota catena di supermercati. All’interno otto panetti di colore scuro, alcuni riportanti il logo di una notissima casa automobilistica, altri con l’effigie della torre Eiffel. A questo punto e senza più possibilità di scampo, il ventisettenne ammetteva fin da subito che si trattava di panetti di cocaina, fatto confermato dagli accertamenti tecnici (narcotest) esperiti presso il Commissariato di Gallarate.

L’autista è stato quindi arrestato e per lui si sono spalancate le porte del carcere di Busto; lo stupefacente, verosimilmente destinato ad animare le serate della movida gallaratese, è stato posto sotto sequestro penale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Copyright @2020