“Super offerte”

Non c'è un "esperto" in Economia che abbia a commentare le cosiddette "offerte speciali" in atto presso i Centri Commerciali e addirittura nei Negozi, con particolare riguardo ai prodotti alimentari. Di tutto un po'...

Gianluigi Marcora

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non c’è un “esperto” in Economia che abbia a commentare le cosiddette “offerte speciali” in atto presso i Centri Commerciali e addirittura nei Negozi, con particolare riguardo ai prodotti alimentari. Di tutto un po’ ….tanto, il criterio di vendita è adatto ad ogni tipo di merce.

Il problema: le formule promozionali riguardano (più o meno) le merci esposte sugli scaffali (30%). Le si bolla col “sottocosto” o col “prendi 3 e paghi 2“. Oppure, si “appioppa” a un “prezzo civetta”, la lusinga dell’acquisto di un altro “capo” ad un prezzo ….misericordioso.

Nessuno “butta il bimbo con l’acqua sporca“; segno che le strategie commerciali sono pilotate e per ogni acquisto c’è la convenienza. Vediamo allora “cosa c’è sotto” e per quale motivo, un negoziante (sia dei Centri Commerciali sia nei Negozi) dà corso alle ipotetiche “super offerte“.

Comincio con un esempio personale, svelatomi almeno …. vent’anni fa. Non cito la fonte della super offerta, ma evidenzio la strategia. Mi piaceva un orologio, metallo con bordatura oro: prezzo-listino al pubblico Lire 1.800.000 – mi attizzava, ma per me, quella cifra era troppo alta – d’accordo piacere, ma dovevo fare i conti con la mia borsa. Il negoziante, mi ….corse incontro. Disse “aspetta un po’, poi ti darò il ….decimo“. Ho approfondito il ragionamento e mi sono chiesto, cosa volesse dirmi con “il decimo“. Dopo qualche tempo, ecco riapparire l’amico negoziante che mi propose lo stesso orologio che aveva accantonato per me e mi disse: “è il decimo – prezzo per te, Lire 600.000“.

Compresi allora cosa volesse significare quel tipo di offerta che mi fu proposto. Tutto regolare e nulla di illegale, con tanto di ….prova. Per pura amicizia, il negoziante mi mostrò la fattura dei suoi acquisti. L’orologio in questione aveva quale prezzo, Lire 600.000 – iva compresa. Avendo venduto nove orologi a prezzo pieno (Lire 1.800.000 – prezzo imposto dalla Casa), il negoziante intelligente aveva incassato Lire 16.200.000 che, diviso per 10 (si, proprio dieci) ha ottenuto un prezzo medio di Lire 1.620.000 – siccome ho pagato Lire 600.000 al negoziante sono entrate Lire 16.800.000 a fronte di una spesa di Lire 6.000.000 (660.000×10) con un guadagno “sporco” (il negoziante deve conteggiare le spese di gestione del negozio) di Lire 10.200.000.

Non c’è trucco e non c’è inganno (dicono gli affabulatori). Avere la “pazienza di aspettare il decimo” (la super offerta) fa spendere meno all’acquirente e permette al negoziante un ulteriore rifornimento (magari dello stesso tipo di orologio, sempre a Lire 600.000).

Torniamo a noi: chi ha la capacità di sostenere le “super offerte” non è un millantatore. E’ solo un bravo commerciante che sa fare il suo mestiere. Non esiste la vendita al “sottocosto” che porterebbe al depauperamento del capitale investito. E nemmeno esiste quella del “compri 3 e paghi 2” …. certe operazioni “valgono la candela” e chi le attua, compie a tavolino una semplice strategia di vendita.

Strategia che tiene conto sia del valore iniziale del prezzo a cui aggiungere le spese di gestione. Una volta determinato il possibile introito, il negoziante o il supermercato, lancia l’offerta. Di certo, chi guadagna è sempre chi vende che ha la “forza” di sostenere il prezzo e di puntare su una strategia che promette di far guadagnare l’acquirente. Un’ultima nota: piuttosto di tenere “in giacenza” un orologio pagato Lire 600.000 ….. meglio venderlo al prezzo di costo (mai di sottocosto). Si arriva ad un introito facile, sicuro che consente pure un ulteriore investimento. Ho tralasciato il ….resto. Cioè: a volte c’è il cosiddetto “prezzo civetta”. Tu vai per acquistare quel bene a “prezzo stracciato” e ….ti accorgi che hai bisogno di questo, quello e quell’altro….. E compri a prezzo pieno, con felicità estrema del Centro Commerciale e del Negoziante.

Copyright @2019

DALLE RUBRICHE