I ragazzi dormiranno in tenda al campo Prociv di Olgiate
Terremoto: evacuati 47 alunni, esercitazione a sorpresa alle scuole medie “Bossi”

Due classi della scuola media “Bossi” di Busto, a sorpresa, non faranno lezione nella struttura scolastica ma presso un campo di Protezione Civile per simulare lo stato del terremoto. L’obiettivo è quello di responsabilizzare i ragazzi e renderli più consapevoli

GIOGARA

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Due seconde classi della scuola media dell’Istituto Comprensivo “Bossi” di Busto Arsizio oggi, a sorpresa, non faranno lezione nella struttura scolastica di Via Dante ma presso un campo di Protezione Civile di Olgiate Olona per simulare lo stato del terremoto.

Il progetto nasce dall’idea di Nicoletta Candusso, Ispettrice delle Infermiere Volontarie del Comitato C.R.I. di Busto, nonché insegnante della stessa scuola, avvallata dalla Presidente Simona Sangalli e coordinata dal responsabile della protezione civile della CRI di Busto, Stefano Mazza.

L’iniziativa ha come scopo quello di far capire lo stato di disagio ed emergenza che ha coinvolto, e sta coinvolgendo, i loro compagni del centro Italia.

L’obiettivo è quello di responsabilizzare i ragazzi e renderli consapevoli del disagio che vivono i loro coetanei, colpiti da tale calamità (che spesso fuggono senza avere il tempo di prendere le loro cose) e formarli su come affrontare un eventuale fenomeno sismico se si verificasse nelle nostre zone.

I ragazzi verranno prelevati dalla Scuole Bossi nella mattina odierna (26 maggio) e trasferiti poi nel campo di Protezione Civile di Olgiate, sito in via Diaz dove svolgeranno regolare attività scolastica con i loro insegnanti nella mattina, seguita da momenti di formazione con il gruppo di Protezione Civile di Olgiate, il gruppo Giovani e il Gruppo Monitori ed Istruttori del Comitato CRI.

I ragazzi dormiranno in tende ministeriali e pranzeranno all’interno del campo dove sarà garantita la massima sicurezza con apposito personale a guardia.

Sabato 27 maggio, dopo le normali lezioni scolastiche e al termine dei due giorni, sarà possibile per i genitori visitare il campo e assistere alla consegna degli attestati agli studenti partecipanti.

Il campo individuato, in uso alla Protezione Civile di Olgiate Olona quale luogo per lo svolgimento di tutta l’esercitazione, ospiterà circa 70 persone (47 alunni e 20 tra insegnanti e volontari) ed ha una struttura idonea per tali esercitazioni.

Non mancherà la giusta tensione per affrontare le diverse prove che serviranno però ai ragazzi per renderli più sicuri e consapevoli dei rischi che la natura spesso ci riserva.

Sono previsti ulteriori allarmi anche durante il giorno e/o la notte.

Copyright @2017