SETTORE GIOVANILE PRO PATRIA
Tigrottini: le pagelle della prima parte di stagione

Tutte promosse le formazioni del settore giovanile biancoblù, sinora protagoniste di un campionato al di là delle attese con nota di merito per l'Under 15 di Andrea Tomasoni

Emanuele Reguzzoni

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si è da poco conclusa la prima parte di stagione per le formazioni del settore giovanile della Pro Patria ed è già ora di fare un primo bilancio di quello che è stato il cammino dei tigrottini. Bilancio che non può che essere nettamente in attivo, con le squadre che si sono ottimamente disimpegnate in tutte e tre le categorie ottenendo risultati addirittura sorprendenti . Merito, è giusto riconoscerlo, del Responsabile Beppe Scandroglio – capace di districarsi nelle maglie di un budget ridotto ai minimi termini – di allenatori che rappresentano un vero valore aggiunto per la  società biancoblù e di ragazzi che con spirito di sacrificio si sono messi a disposizione dei loro tecnici crescendo di partita in partita.

Berretti

Reduce dal campionato Juniores Nazionali, la formazione di Andrea Scandroglio – dopo un difficile avvio causa avverso calendario – ha preso le misure alla nuova categoria, giocando degli ottimi match soprattutto contro Pro Piacenza, Inter e Renate. Sono sin qui sei le vittorie conquistate da capitan Chiaromonte e compagni, cinque le sconfitte (tutte di misura e dopo incontri combattuti) mentre soltanto in due occasioni il segno “x” ha prevalso al termine dei novanta minuti. Attualmente sono cinque i punti di distacco dall’ultimo posto utile per i play off (ora appannaggio del Novara) che i tigrotti avranno la possibilità di agguantare nella seconda parte di stagione se non lasceranno per strada punti preziosi come accaduto contro Piacenza, Alessandria e Monza. Post season che, vista l’ampia rosa a disposizione – con tante alternative valide soprattutto nel reparto offensivo – e il buon tasso di esperienza rispetto alla concorrenza, può diventare – senza assilli – l’obiettivo da raggiungere nella seconda parte di campionato. Voto: 7

Under 17

Inizio di torneo difficile anche per l’Under 17 costretta a pagare lo scotto della giovane rosa composta da tanti classe 2003 che hanno avuto sinora molto spazio nell’undici di volta in volta schierato in campo in questo girone d’andata da mister Andrea Vecchio. Dopo il doveroso apprendistato e grazie alla capacità dell’allenatore di motivare i suoi ragazzi e di “fare squadra”, sono anche arrivati i primi risultati positivi con le vittorie conquistate ai danni di Albissola, Cuneo, Alessandria e Albinoleffe. Vittorie che, sommate ai punti conquistati con Feralpisalò e Gozzano, hanno consentito di chiudere il 2018 in una più che lusinghiera settima posizione di classifica. Piazzamento che capitan Ferri e compagni cercheranno di mantenere anche nella seconda parte di campionato nella quale sarà importante recuperare gli infortunati, continuare il percorso di crescita iniziato a settembre ed evitare quei cali di concentrazione che in alcuni match hanno comportato passivi troppo pesanti (vedi trasferte di Vercelli, Novara e Chiavari). Voto: 7

Under 15

Ruolino di marcia davvero clamoroso quello dell’Under 15, capace in ben sette occasioni di conquistare la posta piena, di guadagnare due pareggi esterni e di subire soltanto tre sconfitte di cui una alla prima giornata contro l’indiscussa regina del girone Renate. I tigrotti di Andrea Tomasoni – che hanno chiuso la prima parte di stagione con un secondo posto sensazionale – hanno sinora mostrato un’ottima organizzazione di squadra, affrontando a viso aperto tutti gli avversari e cercando di imporre il proprio gioco su ogni campo. Trovata la quadratura in difesa (soltanto 13 le reti incassate sinora),migliorata la qualità a centrocampo e aumentate le alternative offensive (27 i centri in stagione) – il tutto grazie ai preziosi inserimenti estivi – capitan Ramires e compagni hanno raccolto numerose soddisfazioni, al di là di ogni aspettativa. Pro Patria che arrivata al giro di boa del campionato non può più nascondersi in ottica play off, obiettivo per il 2019 da conquistarsi con sudore mantenendo l’umiltà del girone d’andata. Voto: 8,5

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA