28, 29 E 30 GIUGNO
Torna la festa del Rione In Sü

Non sono però piaciute ai volontari del Rione In Sü alcuni commenti postati sui social negli ultimi giorni, nei quali li si accusava di scaricare l’olio usato durante la festa di Solidarietà Famigliare direttamente nella fognatura

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non sono piaciute ai volontari del Rione In Sü alcuni commenti postati sui social negli ultimi giorni, nei quali li si accusava di scaricare l’olio usato durante la festa direttamente nella fognatura.

“Per prima cosa vogliamo cogliere l’occasione per annunciare che, dopo un anno di stop dovuto a problemi organizzativi sorti in seguito alla nuova normativa sulla sicurezza, il prossimo fine settimana ritornerà al Parco Cantoni il tradizionale appuntamento con la Festa del Rione In Sü, che siamo riusciti ad organizzare di nuovo grazie alla tanta voglia di fare dei volontari – spiegano il Presidente Stefano Coppini, la vice Presidente Ida Oldani e Raffaella Radaelli – non è facile trovare persone che abbiano voglia di fare e di impegnarsi, e anche tra i volontari le primavere aumentano, ma malgrado tutto siamo riusciti a riproporre questo appuntamento che ormai fa parte dell’estate castellanzese da più di trent’anni.

La forza lavoro è esigua, e i fondi sono ancora meno, ma nonostante tutto cerchiamo di fare qualcosa per il paese, e anche per questo ci dispiace quello che è accaduto.
Ci dà molto fastidio che ci vengano addossate colpe che non sono nostre soprattutto visto che sono più di trent’anni che organizziamo la festa del rione e non abbiamo mai scaricato olio delle friggitrici in fognatura.
I tubi che sono stati denunciati sui social sono quelli che servono per smaltire l’acqua dei piatti, e anche quest’anno l’olio usato è stato e sarà riposto in bidoni che saranno ritirati per essere smaltiti direttamente da chi ce lo vende prima della festa”.

Lo sfogo dei volontari della storica Associazione castellanzese è stato causato da alcune accuse ricevute sui social dopo la festa di Solidarietà Familiare, alla quale collaborano anche i volontari del Rione, che si è svolta la scorsa settimana: “chi ha detto che scarichiamo l’olio in fognatura non si è preso il disturbo di informarsi, bastava chiedercelo e gli avremmo fatto vedere i bidoni pieni in attesa di essere smaltiti, alla fine della festa del Rione, a norma di legge – prosegue il Presidente Coppini – inoltre non trovo nemmeno rispettoso nei confronti del lavoro dei volontari il fatto che chi ha scritto quel messaggio non ci abbia nemmeno messo la faccia.
A questo punto invito chi ci ha rivolto quest’accusa a venire a vedere di persona come sarà smaltito l’olio, magari approfittandone per darci una mano; dal primo luglio iniziamo a smontare la struttura necessaria per la festa, e sicuramente un paio di braccia in più sarebbero le benvenute”.

Copyright @2019