APRE GIOVEDÌ 25
Tradizionale appuntamento con la Sagra di San Giulio

Anche quest’anno torna, l’ultima settimana di gennaio, l’appuntamento con la Sagra di San Giulio, un insieme di momenti laici e religiosi che da sempre è uno dei punti focali della vita castellanzese

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche quest’anno torna, l’ultima settimana di gennaio, l’appuntamento con la Sagra di San Giulio, un insieme di momenti laici e religiosi che da sempre è uno dei punti focali della vita castellanzese. Il primo appuntamento è per la sera di giovedì 25 gennaio, quando, dopo la funzione del triduo di San Giulio, presso il parcheggio antistante il Comune alle 19.15 sarà bruciata la Gioeubia, e in quell’occasione ci sarà anche la distribuzione di vin brulè, polenta e brusciti, Pane di San Giulio e Vin Santo. Alle 21 la serata proseguirà con l’Adorazione eucaristica nella cripta di San Giulio. Venerdì 26 alle 21 presso il Teatro di Via Dante ci sarà una serata dedicata al racconto di alcune positive esperienze di vita dei protagonisti della comunità pastorale cittadina: “Vi raccontiamo cose belle”.

Sabato 27 alle 15 in Piazza Paolo VI il concerto di campane darà il via alla partonale vera e propria, e aprirà anche la pesca di beneficenza; alle 18, poi, trippa e fagioli cucinati da grandi chef, mentre alle 21 al Teatro di Via Dante ci sarà la premiazione del concorso “La vetrina più bella 2017” e il Concerto per grandi interpreti castellanzesi guidati dal direttore artistico maestro Marco Colombo. Domenica 28 sarà come sempre dedicata ai festeggiamenti, che si apriranno alle 10.30 presso la Chiesa di San Giulio, con la Messa Solenne presieduta da Monsignor Paolo Martinelli, Vescovo ausiliare della Diocesi di Milano, a cui seguirà l’esibizione in piazza del Corpo Musicale Santa Cecilia.

Alle 12, poi, in piazza Paolo VI il Rione In Sü e il CAI offriranno come da tradizione l’aperitivo e il risotto in attesa della votazione del III^ Concorso Dolce di San Giulio; non mancheranno anche gli stand delle associazioni cittadine e la vendita di dolciumi.

Alle 15.30 in San Giulio si terranno i Vesperi solenni e il bacio della reliquia, e nel pomeriggio alle 16.15 ci sarà la benedizione di moto e scooter nella piazza antistante alla chiesa; alle 16, inoltre, al Teatro di Via Dante ci sarà lo spettacolo di burattini della compagnia Pigliapupazzi, la premiazione del concorso Dolce di San Giulio 2018 e la merenda offerta dal G.S. Tapascioni e dal Rione Ingiò.

Per tutta la giornata di domenica, inoltre, la tradizionale Fiera di San Giulio animerà le vie e le piazze attorno al Palazzo Comunale con bancarelle, giostre per i bambini, la pesca di beneficenza e la vendita in piazza Paolo VI del Pane di San Giulio e del vin santo, i cui ricavati andranno in favore della Caritas di San Giulio e San Bernardo per le iniziative di carattere umanitario.

La Festa patronale di San Giulio si concluderà mercoledì 31 alle 18.30 con la messa in San Giulio in memoria di San Giovanni Bosco, alla presenza delle suore dell’istituto Maria Ausiliatrice, a cui seguirà il tradizionale volo della merla alle 19.15 in una piazza Paolo VI, che per l’occasione ospiterà la bancarella per la vendita del Pane di San Giulio e di vin santo.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA