A BREVE UN’ORDINANZA DELLA POLIZIA LOCALE
Traffico interdetto di fronte alle scuole di Castellanza

Per risolvere il problema della sicurezza dei ragazzi all’entrata e all’uscita dalle scuole, l’Amministrazione ha deciso di emettere un provvedimento che limiti la circolazione del traffico in prossimità degli istituti

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Per risolvere il problema della sicurezza dei ragazzi all’entrata e all’uscita dalle scuole, l’Amministrazione di Castellanza ha deciso di emettere un provvedimento che limiti la circolazione del traffico in prossimità degli istituti.

Per questo sarà emanato nei prossimi giorni dal Comando di Polizia Locale un provvedimento per interdire la circolazione delle auto in tre tratti di strada che negli scorsi anni hanno presentati criticità; si tratta di un’ordinanza che sarà emessa in via sperimentale per gli anni 2019 e 2020, e che interesserà le vie don Bosco (dall’intersezione con Via Montessori fino all’intersezione con Via Gerenzano), Alessandro Volta (dall’intersezione con Via Santa Liberata fino all’intersezione con Via Moncucco) e Adua (dall’intersezione con Via Corridoni fino all’intersezione con Via Brambilla) nei pressi dell’oratorio Sacro Cuore.
L’interdizione della circolazione veicolare riguarda gli orari di entrata e di uscita degli alunni delle scuole, mentre per l’oratorio Sacro Cuore avrà durata permanente; il provvedimento non riguarda i residenti.
Quest’ordinanza andrà ad aggiungersi a quella già in vigore negli anni scorsi nei pressi degli istituti scolastici di via Moncucco e via San Giovanni, che ha garantito buone condizioni di sicurezza durante l’entrata e l’uscita degli alunni.

“Ancora una volta l’Amministrazione dimostra di essere attenta e saper rispondere alle sollecitazioni dei cittadini – spiega il Sindaco Mirella Cerini – il problema della sicurezza all’entrata e all’uscita dalle scuole non è certo una novità, e io stessa ho personalmente incontrato i genitori che mi hanno esposto la situazione che si verifica ogni giorno fuori degli istituti.
Diverse volte, infatti, all’entrata e all’uscita dei nostri ragazzi dalle scuole sono state riscontrate alcune situazioni poco piacevoli, causate principalmente da persone che rifiutavano di seguire le regole poste in atto per la sicurezza dei ragazzi, e anche gli stessi residenti delle zone interessate hanno subito disagi.
Abbiamo valutato attentamente la situazione e credo che la scelta migliore e più logica sia quella di interdire il traffico negli orari di entrata e di uscita; d’altronde prima di prendere questa decisione abbiamo fatto anche un’attenta valutazione dei percorsi, e abbiamo constato che esistono in tutti i casi semplici e veloci alternativi che ridurranno i disagi al minimo.
Del resto, poi, di fronte al problema della sicurezza dei nostri ragazzi, questi disagi, che ripeto essere minimi, scompaiono del tutto”.

Copyright @2019