VINCE IL LETTONE SKUJINS
Tre Vallli Varesine, podio tutto straniero

Secondo, come nel 2017, il francese Pinot. Completa il podio il britannico Kennaugh

Ottavio Tognola

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

98° Tre Valli Varesine: grandi firme. A ribadirlo i 25 team al via con in primis la Novistrar del neo-campione del mondo Alejandro Valverde, a contribuire a fare della classica della S.C. Alfredo Binda una corsa di alto profilo tecnico-agonistico proiettata a entrare nell’élite di quelle World UCI.

Un’edizione 2018 in sella alle emozioni: 197 chilometri da Saronno a Varese con la novità della modifica degli ultimi due giri del circuito includenti l’impegnativa salita di Calcinate del Pesce, per arrivare a Casciago e terminare in centro in via Sacco.

Corsa caratterizzata da due fughe: la prima con tredici corridori, la seconda da nove, nel finale, includenti sempre il lettone della Trek-Segafredo Toms Skujins capace di piazzare lo sprint vincente meritando, per la sua condotta di gara e combattività, la vittoria, battendo il francese Thibaut Pinot (Groupama-Fdj), secondo come nell’edizione 2017, e il britannico Peter Kennaugh (Bora-Hansgrohe).

Podio tutto straniero che conferma la globalizzazione del ciclismo moderno, evidenziando nuovi protagonisti come il 27enne Skujins, professionista dal 2016, alla sua quarta vittoria stagionale che gli è valsa anche la conquista del brillante quale vincitore della classifica finale del Trittico Regione Lombardia. Sugli scusi anche il britannico 29enne Kennaugh, ottimo pistard oltre che su strada nonché campione olimpico e mondiale dell’inseguimento a squadre nel 2012.

Tra i corridori italiani, i più combattivi sono risultati Visconti e Santoromita, ma anche Trentin e Nibali, che hanno cercato di raggiungere nel finale i fuggitivi, ma forse condizionati dalla scomoda presenza degli altri big, in primis Valverde, hanno alla fine desistito onorando però la classica varesina che il Presidente Renzo Oldani, con i suoi collaboratori, ha organizzato in modo impeccabile, premiato dalla presenza numerosissima di spettatori. A confermare quanto il ciclismo è passione.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA