Pallanuoto, serie A1 - 5^ Giornata
Trieste-Sport Management 9-9: un pareggio che sa di beffa

I mastini pareggiano 9-9 a Trieste una partita sempre condotta, ma si consolano con la convocazione in nazionale di Damonte che raggiunge così Nicosia e Dolce

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il Banco Bpm Sport Management di patron Sergio Tosi pareggia 9-9 a Trieste dopo una gara praticamente sempre condotta e a tratti dominata. I mastini di Gu Baldineti non riescono a chiudere il match nemmeno nei momenti migliori mentre i bianco alabardati sono bravi a rimanere sempre sul pezzo e ad agguantare il pareggio nel convulso finale.

I bustocchi vanno subito sotto 2-0 ma ribaltano rapidamente il verso della partita sino al 2-6 che all’intervallo lungo è ancora 4-6. I mastini restano in vantaggio fino al quarto quarto e anche nell’ultimo periodo, dopo un primo pareggio dei locali, la Sport Management torna avanti. A un giro di lancette dal termine il pareggio definitivo del Trieste che sfrutta la diciottesima superiorità numerica.

Tra le fila bustocche Dolce, Bruni e Mirarchi segnano una doppietta a testa, mentre Nicosia sventa un rigore nel terzo periodo. La nota positiva arriva dalle convocazioni della nazionale per i prossimi impegni internazionali. Coach Sandro Campagna ha confermato il gruppo campione del mondo di cui facevano già parte Nicosia e Dolce, unica, gradita, novità l’innesto del mastino Luca Damonte.

La squadra di Baldineti tornerà in vasca, alla Manara, mercoledì 6 novembre alle ore 15,00 contro Salerno, ingresso gratuito.

Le voci del post partita
Coach Marco Baldineti: “Abbiamo preso 18 espulsioni giocando a M per quasi tutta la partita e tutte date contro gli esterni. Così è difficile valutare una gara, siamo stati sempre avanti, ma purtroppo non è bastato. Peccato”.

Il film della partita
Primo quarto: In avvio i padroni di casa trovano due volte la via del goal, ma la Sport Management non si scompone e con Bruni, Damonte e Mirarchi ribalta la situazione (2-3).
Secondo quarto: Busto schiaccia l’acceleratore grazie alle reti in rapida successione di Lanzoni, Bruni e Casasola. Prima dell’intervallo lungo Trieste accorcia le distanze (4-6).
Terzo quarto: Dolce sembra rimettere le cose a posto ma Trieste trova due goal consecutivi che danno speranza agli 800 tifosi friulani. Mirarchi allunga ancora ma i padroni di casa a una manciata di secondi dall’intervallo riaprono i conti (7-8).
Quarto quarto: In avvio dell’ultima frazione Trieste pareggia ma al quinto minuti Dolce riporta in vantaggio i mastini. A un minuto dal termine arriva però la doccia gelata del pareggio locale che resiste sino alla fine (9-9).

Il tabellino
Trieste-Banco Bpm Sport Management 9-9
(2-3, 2-3, 3-2, 2-1)
Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Rocchi, Panerai, L. Zadeu, Gogov 2, Milakovic 3, Vico 1, Mezzarobba 1, Spadoni, Mladossich, Persegatti. All. Bettini
Sport Management: Nicosia, Dolce 2, Damonte 1, G. Marchetti, Caponero, Ravina, Lo Dico, Bruni 2, Mirarchi 2, Lanzoni 1, Casasola 1, Valentino, Franzoni. All. Baldineti
Arbitri: Collantoni e Rovida
Note: Usciti per limite di falli Lo Dico (S) e Mirarchi (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Trieste 8/14 + 2 rigori e Sport Management 6/12. Milakovic fallisce un rigore (fuori) nel terzo tempo. Spettatori 800 circa.

Copyright @2019