Calcio dilettanti - Seconda Categoria
Turno infrasettimanale: dominio Beata, crollo Borsanese

Nel mercoledì di campionato il Beata si impone con un roboante 5 a 1 sull'Oratorio San Francesco. La Borsanese regge per un'ora in casa della corazzata Olgiatese, poi crolla e finisce 5 a 0 per i verde-viola di Olgiate Olona

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Beata Giuliana e Borsanese sono scese in campo nella serata di mercoledì 16 ottobre per il secondo dei quattro turni infrasettimanali previsti per il girone N, composto da ben 18 squadre, del campionato di Seconda Categoria. Le altre partite del “mercoledì sera” sono in programma per il 18 marzo e l’8 aprile.

Seconda Categoria

Oratorio San Francesco-Beata Giuliana: 1-5

Il Beata Giuliana si impone sul campo dell’Oratorio San Francesco con un roboante 5 a 1. Inizio di gara ricco di emozioni, con i ragazzi di mister Rossetti che sbloccano le marcature al 10’ con la giocata di Burgos e che vengono ripresi poco dopo con un’imbucata dell’attaccante locale: 1 a 1. Sul finire del primo tempo il San Francesco si ritrova l’occasione per passare avanti su calcio di rigore, ma il palo salva il Beata. La ripresa, invece, si tinge di rossoblù. Isgrò firma il nuovo vantaggio con un diagonale preciso dalla sinistra dopo un lancio di Burgos. Il San Francesco inizia a concedere troppi spazi, il Beata Giuliana non perdona e infila per altre tre volte la porta dei padroni di casa. Il 3 a 1 arriva grazie a Oldrini su ribattuta del suo stesso tiro, gli ultimi due gol sono invece targati Burgos, che si porta anche a casa il pallone con la sua tripletta personale.

Stiamo proseguendo nella giusta direzione. Le due sconfitte ci son servite da lezione, ci han fatto capire che solo il lavoro, l’impegno e la determinazione possono portare i risultati” commenta mister Rossetti.

Olgiatese-Borsanese: 5-0

La Borsanese crolla in casa della corazzata Olgiatese. Nonostante il pesantissimo risultato di 5 a 0 possa alludere ad una partita senza storia, il match si è rivelato combattuto ed equilibrato per oltre un’ora di gioco. Poche occasioni da entrambe le parti e al 63’ il risultato è ancora incredibilmente bloccato sullo 0 a 0, poi una disattenzione dei ragazzi di mister Tomanin porta al vantaggio dell’Olgiatese. Si spegne la lampadina della Borsanese e i padroni di casa, cinici, riescono ad insaccare per altre quattro volte la rete bustocca nel finale.

“Nonostante i tantissimi infortunati, soprattutto in difesa, siamo rimasti in partita per un’ora. Poi abbiamo iniziato a fare i nostri soliti errori, a commettere le nostre solite disattenzioni, e ci siamo sciolti come neve al sole” ammette mister Tomanin.

Copyright @2019