Istituto Maria Immacolata di Busto con Fondazione del Varesotto
Tutti coinvolti, nessuno escluso: “Ismi Smart School for all”

Un progetto che unisce un’antica tradizione educativa all’utilizzo di tecnologie digitali in situazione di didattica a distanza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’Istituto Comprensivo Paritario “Maria Immacolata”, con il supporto delle risorse rese disponibili dal Fondo “INSIEME per VARESE” di Fondazione Comunitaria del Varesotto, ha dato vita al progetto “Ismi Smart School for all”, teso a mitigare gli effetti collaterali prodotti dall’emergenza Covid-2019 attraverso la fornitura/potenziamento di dispositivi digitali a sostegno della didattica per alunni e docenti.

L’Istituto Maria Immacolata di Busto, presente da più di 140 anni sul territorio, è in continua ricerca per coniugare una forte tradizione educativa ad un continuo aggiornamento, attento ai veri bisogni dell’individuo e alle sfide che il contesto attuale presenta. “Vorremmo una scuola sicura, una scuola realmente presente e vicina agli alunni – afferma la Dirigente – ma vogliamo anche essere pronti, qualora l’emergenza sanitaria dovesse riacuirsi, a tenere le distanze, mantenendo costante e significativo il contatto. Come scuola ci muoveremo su più fronti: da un lato proporremo attività di sostegno sociale ed emotivo, diretto e personale ad alunni e docenti, per una sana e serena ripresa della scuola in presenza; dall’altro manterremo e potenzieremo i servizi digitali utilizzati durante la didattica a distanza (da noi avviata già dallo scorso 2 marzo e potenziata durante tutto il periodo di emergenza Covid, fino alla conclusione della scuola). Il progetto, come dice lo slogan, non vorrebbe lasciar indietro nessun alunno: l’obiettivo è quello di un efficace coinvolgimento di tutti gli alunni e docenti, nessuno escluso, qualora, nei prossimi mesi, dovesse ripresentarsi l’emergenza sanitaria”.

“Sono molteplici i bisogni a cui abbiamo cercato di far fronte attraverso il Fondo Insieme per Varese e l’azione delle associazioni e degli enti del territorio – racconta Maurizio Ampollini, Presidente di Fondazione Comunitaria del Varesotto – Il fine ultimo è quello di affrontare questo momento di crisi a partire da chi si trova più in difficoltà, mediante il lavoro in rete e il potenziamento dei servizi digitali. Questo progetto ne è un esempio concreto, e confidiamo che anche altri donatori possano sostenerlo.”

Insieme all’azione concreta a favore dei progetti presentati, Fondazione Comunitaria del Varesotto e la scuola intendono sostenere e promuovere la cultura del dono in seno alla comunità. Per questo motivo, chi volesse contribuire alla realizzazione del progetto con un contributo di qualsiasi importo, può farlo attraverso un versamento diretto alla Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus su conto corrente bancario: IBAN IT87 N032 3901 6006 7000 1966 911, specificando nella causale “Progetto MARIA IMMACOLATA – BUSTO”.

La donazione consentirà ai donatori di ottenere i benefici fiscali previsti a norma di legge.

Copyright @2020