Controlli serrati dei militari della Compagnia di Busto
Un arresto e diverse denunce nel weekend dei carabinieri

Un arresto, cinque denunce e una segnalazione all’autorità amministrativa per atti osceni in luogo pubblico. Weekend di particolare lavoro per i carabinieri della Compagnia di Busto

Alessio Murace

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un arresto, cinque denunce e una segnalazione all’autorità amministrativa per atti osceni in luogo pubblico. Weekend di particolare lavoro per i carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio.

L’arrestato è un cittadino serbo, trentacinquenne, finito in manette per resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, oltre che per lesioni personali aggravate. Il soggetto, all’interno di un bar di via Castelfidardo a Busto, ha iniziato a infastidire in maniera molesta una giovane dipendente dell’attività commerciale, costringendo il titolare a chiamare il 112. Dopo l’arrivo dei militari, il serbo, in evidente stato di ubriachezza, ha iniziato a offendere e oltraggiare i carabinieri, fino a scagliarsi fisicamente contro di loro. L’esagitato è stato bloccato con l’aiuto di un’altra pattuglia intervenuta sul posto e grazie all’utilizzo dello spray al peperoncino in dotazione ai carabinieri da qualche tempo.

A Olgiate Olona, invece, i militari dell’Arma hanno denunciato un ventiduenne albanese per guida in stato di ebbrezza. Il giovane è stato scoperto dopo che con la sua autovettura ha abbattuto alcuni cartelli stradali lungo via Alcide De Gasperi. Sbronza che gli è costata il ritiro della patente e il sequestro dell’auto.

Da Olgiate Olona a Samarate dove il carabinieri del posto e del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato un romeno, un albanese e un italiano, tutti operai pregiudicati, per rissa e lesioni. I tre, all’interno di un bar di Samarate, sono venuti alle mani dopo che gli stranieri hanno avanzato degli apprezzamenti poco ortodossi nei confronti di un’amica dell’italiano.

Gli ultimi due episodi che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri sono avvenuti a Lonate Pozzolo. Un 37enne agli arresti domiciliari è stato denunciato per evasione perché si è allontanato senza autorizzazione dall’abitazione dove sta scontando i domiciliari.

Sempre a Lonate Pozzolo i carabinieri hanno segnalato alla competente autorità amministrativa per atti osceni in luogo pubblico (il reato è stato recentemente depenalizzato) un 38enne italiano che in un parcheggio pubblico di via Isonzo si masturbava alla vista delle donne che passavano in zona.

Copyright @2017