LISA LETRURIA ALLATTA LA BIMBA IN CONSIGLIO
“Un gesto normale che non dovrebbe suscitare scalpore”

L’ultimo consiglio comunale ha visto il ritorno della Presidente Lisa Letruria, assente gli scorsi mesi per maternità, che ha voluto portare con sé la piccola Angelica, che è rimasta con la mamma per parte della seduta

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’ultimo consiglio comunale ha visto il ritorno della Presidente Lisa Letruria, assente gli scorsi mesi per maternità, che ha voluto portare con sé la piccola Angelica, che è rimasta con la mamma per parte della seduta. Dopo un primo momento di fastidio, probabilmente dovuto alla fame e al clima non proprio sereno che da sempre caratterizza i consigli a Palazzo Brambilla, Angelica ha trovato la pace tra le braccia della mamma, che l’ha allattata mentre presiedeva la seduta, per poi farla addormentare e affidarla ad una persona di fiducia, che si è occupata di vegliare il suo sonno, ininterrotto nonostante alcuni momenti decisamente concitati, sino alla fine della serata.
Nonostante negli scorsi giorni il gesto di Lisa Letruria, immortalato in una foto scattata dal Sindaco Mirella Cerini, abbia suscitato scalpore, soprattutto sui social, la maggior parte delle persone presenti all’interno della sala delle colonne non si sono accorte di cosa stava succedendo, pensando che la bimba riposasse semplicemente tra le braccia della mamma.

“Ho scattato quella foto – spiega il Sindaco Mirella Cerini – perché l’ho trovato un bellissimo momento, delicato e naturale; probabilmente se non l’avessi fatto nessuno si sarebbe accorto di quello che stava succedendo, ed è per questo che trovo incredibile che qualcuno esprima sconcerto per quanto avvenuto.
Quella di portare con sé un bimbo al lavoro e allattarlo in pubblico è una scelta che ogni donna deve poter fare a livello personale, senza dover subire pregiudizi e pressioni di alcun genere; ogni donna deve essere libera di vivere la maternità nella maniera che ritiene più appropriata, ovviamente sempre nel rispetto del prossimo, ed è esattamente quanto successo l’altra sera.

Quella fatta da Lisa è una scelta legittima e naturale, presa fuori dalla gabbia dei pregiudizi e dei preconcetti, e a lei vanno tutto il nostro sostegno e il nostro rispetto e vogliamo ringraziarla per aver voluto essere presente per svolgere il suo ruolo di Presidente del consiglio durante la scorsa seduta.
Vorrei poi fare un’ultima riflessione dedicata a chi ha trovato volgare questo gesto: personalmente, senza timore di smentita, credo che siano molto più volgari alcune immagini pubblicitarie in cui ci imbattiamo senza problemi ogni giorno”.

Copyright @2019