L'INAUGURAZIONE IN GALLERIA
“Un mondo a parte”, la mostra apre i battenti da Boragno

Mostra frutto di un laboratorio di fotografia per ragazzi delle medie di Olgiate e Gorla Minore. Tutto nasce dalla cooperativa LaBanda, che ha raccolto una trentina di ragazzi in uno spazio creativo ed educativo denominato "laB"

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo tanti mesi di lavoro, è arrivata al taglio del nastro la mostra fotografica “Un mondo a parte”, inaugurata martedì in Galleria Boragno.

La mostra, composta da una serie di scatti di forte impatto emotivo, è il frutto dell’esperienza del laB, ossia uno spazio laboratoriale offerto ai ragazzi delle medie di Olgiate Olona e Gorla Minore.

Ambiente creativo, libero ed incoraggiante, il laB è nato all’interno della cooperativa LaBanda, che ha lavorato a stretto contatto con i due Comuni ed ha messo ha disposizione un’ampia gamma di servizi. Dal trasporto dei ragazzi agli educatori, ogni aspetto è stato curato per offrire un’esperienza il più possibile appagante.

Grazie al patrocinio dei due Comuni, laB ha raccolto così una trentina di ragazzi, coinvolgendoli e guidandoli in una serie di attività artistiche tra cui il fumetto, la cucina e, per l’appunto, la fotografia.

Proprio da quest’ultima esperienza nasce la mostra che, nella serata di martedì 22 gennaio, ha aperto in via Milano.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Gorla Minore Vittorio Landoni e, in rappresentanza del Comune di Olgiate, l’assessore ai servizi educativi Sofia Conte. Oltre alle cariche istituzionali, hanno presentato la cerimonia il coordinatore del progetto laB, Massimo Aspesani, e l’educatrice Anna Manfreda.

“Senza il sostegno costante dei Comuni a cui ci siamo rivolti – ha sottolineato Aspesani – non saremmo riusciti a fare ciò che vedete qui. In sei mesi di apertura abbiamo raggiunto risultati molto confortanti, che speriamo di coltivare per il futuro. La nostra prospettiva è quella di realizzare progetti stabili su questo territorio, che ha tanta fame di esprimere le proprie potenzialità”.

Una prospettiva che potrebbe allargarsi già tra qualche mese, con il Festival dell’Educazione che avrà luogo a Castellanza dall’11 al 19 maggio.

L’occasione sarà il ventennale di un’altra iniziativa della cooperativa LaBanda, che gestisce alcuni appartamenti semi-residenziali per ragazzi difficili. In concomitanza di questa ricorrenza, si è quindi voluto organizzare un festival di più ampie proporzioni, interamente votato ai temi dell’educazione.

Tra gli ospiti in programma, Gherardo Colombo, don Claudio Burgio ed alcuni professori universitari.

Concludendo ancora sulla mostra inaugurata in libreria Boragno, questi gli orari dell’ingresso (libero) per il pubblico:

Mercoledì-giovedì-venerdì: dalle 16.30 alle 19
Sabato: dalle 15.30 alle 19 (con laboratori interattivi)
Domenica: dalle 9.30 alle 12.30

Copyright @2019