ALLA SCUOLA MATERNA “SPERANZA”
Un’avventura stellare al centro estivo organizzato dal “Villaggio in città”

Gran finale per il centro estivo organizzato alla scuola materna “Speranza” dalla cooperativa “Il villaggio in città”. Un'avventura entusiasmante, durata un mese, che ha coinvolto un centinaio di bambini, insieme al piccolo “Extratino”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo un mese di giochi e tanto divertimento, si è concluso con una bellissima festa finale, insieme a nonni e genitori, l’avventura del centro estivo che ha sede alla scuola Materna Speranza di via Ronchetto, organizzato dalla cooperativa “Il Villaggio in città”. Coinvolti  un centinaio di bambini, di età compresa tra i 3 e i 6 anni provenienti dalle sette scuole materne di Busto. Tema di questa decima edizione, “Giochiamo al villaggio?”, che ha visto protagonista assoluto il piccolo “Extratino”, uno splendido burattino realizzato con materiale ad hoc e un cuore di gommapiuma, proveniente da Stubo (anagramma di Busto), un pianeta lontano tutto di cemento, dove la vita è impossibile.  Così, il piccolo Extratino è arrivato sulla Terra per scoprire il segreto della vita. E, ad accompagnarlo sono stati i bimbi, attraverso tante attività coordinate dalla responsabile Enza Schillaci. Suddivisi in quattro tribù,  il popolo dei blu per scoprire il mondo dei ghiacci, imparando a pescare con i pinguini e gli igloo; i rossi per imparare ad accendere un fuoco come i Pellerossa;  i gialli hanno condiviso nel deserto il rito del tè verde insieme ai beduini, e infine i verdi, tra le case e le palafitte della jungla.

“Siamo partiti dal tema della casa, del villaggio come metafora della vita, per insegnare ai più piccoli il senso dell’accoglienza e la solidarietà – spiega la coordinatrice del centro estivo, Enza Schillaci – il nostro motto è: per crescere un bambino, ci vuole un villaggio”. Tra le iniziative organizzate, anche la visita al maneggio “La Bastide” di Busto, con i pony in mezzo alla natura e i laboratori sensoriali, e due giornate in piscina allo Zero Village di Olgiate Olona. Alla festa finale, a salutare  i bimbi c’era anche l’assessore Gigi Farioli, cui verrà donata l’armatura del piccolo Extratino, che nel frattempo, è  tornato sul suo pianeta, con una spettacolare partenza su un drone vero, ammirato dai bimbi. I piccoli che hanno partecipato al centro estivo hanno però ricevuto, in omaggio, tanti altri piccoli Extratino che li accompagneranno ciascuno nelle proprie case.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA