SERVIZIO CIVILE NAZIONALE
“Un’importante occasione per i nostri ragazzi”

Anche quest’anno il Comune di Castellanza ha aderito al bando del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, presentando tre progetti diretti ai giovani che daranno loro anche importanti occasioni di crescita personale

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche quest’anno il Comune di Castellanza ha aderito al bando del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, presentando tre progetti diretti ai giovani che daranno loro anche importanti occasioni di crescita personale. Il Servizio civile nazionale si rivolge ai giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, desiderosi di fare esperienza di cittadinanza attiva e di confrontarsi con nuove situazioni ed esperienze per crescere e migliorarsi. “In collaborazione con Anci Lombardia – spiega l’Assessore Cristina Borroni – abbiamo aderito al bando del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, che offre ai giovani l’opportunità di partecipare attivamente alla vita della propria comunità attraverso esperienze di servizio di pubblica utilità. Tale proposta è in piena sintonia con gli obiettivi di partecipazione attiva che sono alla base del programma amministrativo della giunta guidata dal Sindaco Mirella Cerini, e offre ai ragazzi la possibilità di un’esperienza di servizio e di crescita personale.

Come Comune a Castellanza abbiamo individuato tre progetti interessanti e diversi tra loro, che possono anche rappresentare, in un periodo dove trovare un primo impego non è sempre facile, un modo per maturare esperienza anche professionale, da inserire a curriculum per facilitare la ricerca di un lavoro una volta concluso il periodo del Servizio”.

Il Comune di Castellanza partecipa al bando del servizio civile volontario 2018 con tre progetti; il primo, la Provincia di Varese nella cultura, si sviluppa nell’ambito della Biblioteca Civica e si propone di incrementare, in qualità ed efficienza, i servizi bibliotecari destinati alla popolazione residente e quella dei paesi circostanti. Il secondo, il servizio assistenza domiciliare anziani e disabili, è legato all’ambito sociale e prevede il supporto nell’erogazione di servizi e di interventi, coordinati tra loro, rivolti ai cittadini residenti, di ogni fascia di età, con particolare riferimento alle persone anziane in stato di maggior bisogno e di fragilità. L’ultimo si svolgerà nell’ambito educativo e formativo, ed è finalizzato ad erogare tutti i servizi collegati al mondo scolastico, come pre e post scuola, mensa, assistenza ad personam e facilitazione linguistica, nonché di sostenere numerosi progetti di natura educativa, formativa e culturale rivolti sia alle scuole primarie che secondarie di primo grado.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 28 settembre 2018 compilando il modulo scaricabile dal sito del Comune dove è possibile trovare le informazioni complete sia sul bando che sulle modalità di presentazione delle stesse.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA