La coordinatrice è Serena Colombo
“Uno spazio per l’arte”, si rinnova la consulta di esperti

Il progetto, dal 2014 a oggi, ha portato negli spazi delle Civiche Raccolte d’arte di Palazzo Marliani Cicogna ventuno mostre tra personali e collettive, dedicate a pittura, grafica, scultura, ceramica d’arte, che hanno suscitato interesse e buon afflusso di pubblico

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si rinnova, con la nomina della nuova consulta di esperti, in carica dal 1° gennaio, “Uno spazio per l’arte”, progetto che, dal 2014 ha portato negli spazi delle Civiche Raccolte d’arte di Palazzo Marliani Cicogna ben ventuno mostre tra personali e collettive, dedicate a pittura, grafica, scultura, ceramica d’arte, che hanno suscitato interesse e buon afflusso di pubblico.

La consulta di esperti, organismo previsto all’articolo 14 del Regolamento delle Civiche Raccolte d’Arte di palazzo Marliani Cicogna, è incaricata della valutazione delle proposte da ospitare al museo e, novità introdotta di recente, potrà a sua volta proporre iniziative espositive, anche in collaborazione con altri enti o istituti culturali. Un elemento utile anche a creare contatti con critici d’arte ed esperti a livello nazionale e internazionale sempre con l’obiettivo di un miglioramento complessivo dell’offerta culturale cittadina.

“Come ho già osservato, la valorizzazione dei luoghi della cultura, “contenitori” di saperi e bellezza, passa anche attraverso un ulteriore miglioramento dei contenuti: dopo il rilancio della Biblioteca, con la ristrutturazione in corso e i nuovi servizi attivati, e l’impegno per portare al Museo del Tessile mostre di grande livello qualitativo, è la volta delle Civiche raccolte, che vorremmo sempre più al centro della scena culturale regionale e nazionale. Un risultato che sono certa potremo raggiungere con la nuova consulta di esperti che sarà certamente in grado di proporre contenuti di rilievo e di approfondire le relazioni con altre istituzioni culturali” afferma la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli.

Fanno parte della nuova consulta, oltre ai componenti interni (direttore o funzionario responsabile del settore musei, conservatrice, responsabile attività didattiche), Serena Colombo (che assume anche il ruolo di coordinatrice della consulta e referente nei confronti dell’Amministrazione Comunale) e Elide Rosa Casati, nominate dall’Assessore con delega ai Musei, d’intesa con il Sindaco, sulla base della valutazione di curricula ed esperienza nel settore, a seguito di specifico avviso pubblico; Luigina Rosati e  Alberto Grandi, esperti in discipline artistiche, scelti tra i docenti del liceo Artistico Candiani dal dirigente scolastico del medesimo liceo; Roberta Rotondo, in rappresentanza dell’associazione giovanile Stoà, la cui attività verte in particolare su temi culturali e artistici.

I componenti esterni all’Amministrazione comunale sono chiamati a operare a titolo gratuito e resteranno in carica per due anni con eventuale riconferma per un massimo di tre mandati (6 anni). Dopo tre assenze alle riunioni, il componente esterno decadrà dal ruolo e sarà sostituito con un nuovo componente entro 30 giorni dal decadimento.

Copyright @2020